Interviste Modelle

Margot Marchionni, moda e fotografia nel suo futuro

Margot Marchionni Marco Baraldi ph.

Margot Marchionni è una giovanissima modella della provincia di Piacenza. Nata nel 2004, Margot gioca a pallavolo nella società della sua città. Pur essendo giovanissima, ha già maturato esperienza calcando le passerelle di concorsi di bellezza è finalista regionale del concorso Miss Mondo Italia. Anche a lei, come a milioni di italiani, la pandemia ha modificato le abitudini, iniziando dalla scuola (lei frequenta l’Istituto d’arte) facendo la didattica a distanza e un solo giorno in presenza per andare in laboratorio. Le piace la moda e la fotografia. Da grande vorrebbe? Lascio a voi, affezionati lettori di Nonsolomodanews, il compito di scoprire che cosa desidera fare da grande Margot. Ringraziando Margot per averci concesso questa intervista, auguriamo ai nostri lettori buona lettura!

Ciao, benvenuta su Nonsolomodanews, ti vuoi presentare? “Sono nata il 29 maggio 2004. Sono alta 1.68 e porto il 39 di scarpe, seno 78 cm, vita 66 cm, fianchi 85 cm. Ho i capelli castano scuro e sono lunghi a metà della schiena, ho gli occhi marroni.”

Tu sei giovanissima e frequenti un istituto d’arte. Cosa vorresti fare da grande? “Da grande mi piacerebbe lavorare nel mondo della moda e della televisione sia come modella sia come stilista e poi mi piacerebbe fare la presentatrice/valletta”

Come sei di carattere? “Di carattere sono molto diretta e sincera con le persone, sono estroversa, testarda, ostinata, determinata, cerco sempre di essere divertente e sempre col sorriso ma sono a primo impatto molto timida e tengo i miei pensieri per me, sono dolce, amichevole, paziente, socievole e mi piace stare con gli amici. “

Come hai vissuto e come stai vivendo la pandemia da Covid19? “Mi annoio molto perché sono una ragazza che di solito sta poco in casa perché ho molti impegni e poi non posso vedere le persone con cui trascorro parte del mio tempo praticamente tutti i giorni”

Hai modificato la tua vita in funzione del virus? “Visto che le palestre sono chiuse faccio allenamento in casa e la stessa cosa vale per la scuola faccio le lezioni online e il martedì siamo in presenza a scuola perché abbiamo i laboratori”

Come è la tua vita al tempo del Covid19? “Credo che questa pandemia ha cambiato la vita di tutti ed è difficile convivere col fatto che se vedi un’amica/o non puoi abbracciarlo o salutarlo come si fa abitualmente e molta gente non riesce nemmeno a trovare i propri parenti”

Qual è il gruppo o cantante musicale preferito? “Mi piace molto il genere reggaetton/trap/rap e uno dei miei cantanti preferiti è Tedua”

Hai un artista preferito? “Vincent van gogh e Edward Munch”

 Qual è il tuo colore preferito? “Verde smeraldo e rosa chiaro”

Quali sono le tue passioni? “Mantenermi in forma amo molto fare sport, mi piace fare shooting, nel tempo libero disegno e soprattutto faccio dei bozzetti di abiti perché mi piacerebbe diventare stilista oltre che modella/fotomodella/valletta”

Tu sei una sportiva, sappiamo che giochi a pallavolo, dove e in quale ruolo? “Si gioco a pallavolo da 4 anni nel Piacenza e sono ruolo banda”

Qua è il tuo miglior pregio? “Mi distinguo dalla massa, mi piace essere me stessa e sincera con le persone e dico le cose dirette senza giri di parole, mi piace essere diversa ed avere un mio stile in tutto”

Sei superstiziosa? “Dipende dalle situazioni”

Tu ti sei avvicinata al mondo della moda molto giovane, ti ricordi in quale occasione? “Fin da piccola adoravo i concorsi di bellezza ma non sono mai riuscita a partecipare perché ero troppo piccola e quindi appena quest’anno ho compiuto 16 anni mi sono iscritta al concorso di Miss mondo e mi hanno presa e da lì ho iniziato a fare varie sfilate vincendo anche diverse fasce e da lì è iniziato un po’ tutto questo mio percorso che sto intraprendendo e spero di riuscire un giorno ad arrivare fino in finale e riuscire a vincere il concorso “

Che cosa non deve mancare mai su un set fotografico a livello sia di professionalità che di supporto logistico? “Be di certo il dialogo tra il fotografo e la persona che si sta fotografando non deve mai mancare perché comunque è sempre questione di far sentire a proprio agio l’interessato/a e così riescono a fare pose più naturali e meno sforzate quindi automaticamente le foto verrebbero più belle”

Che cosa ti piacerebbe che ci fosse quando sei su un set fotografico? “Mi piacerebbe che ci fosse la musica perché mi mette più a mio agio ed è sempre bello ascoltare un po’ di canzoni intanto che fai uno shooting secondo me”

Che cosa ti da maggior soddisfazione in una fotografia? “Be ovviamente il fatto di essere venuta bene ma questo penso che riguarda abbastanza a tutti in generale poi anche la qualità visiva della foto”

Ci racconti la tua prima volta davanti alla macchina fotografica? “All’inizio ero abbastanza tesa e troppo rigida poi dopo un po’ essendomi abituata mi sono sciolta”

In una tua fotografia di ritratto che cosa noti immediatamente? “Sicuramente l’espressione che ho e che effetto hanno le luci e le ombre presenti sul mio viso”

Quali sono i generi fotografici che ti piacciono e perché? “Mi piace lo stile Casual, Elegante, Sportivo, e anche in costume o in intimo ma non mi piacciono per niente le foto volgari o di nudo/trasparente perché sono dell’idea che se fai una foto in intimo non esistono solo posizioni volgari da poter fare c’è se sei in intimo dovrebbe essere una foto abbastanza naturale e non osé o cose di quel tipo “

Sei una ragazza che si emoziona facilmente? “Assolutamente sì, sono molto emotiva e mi emoziono soprattutto quando esprimo qualcosa di cui magari mi vergogno o sono troppo timida di dirlo (in certe situazioni), mi emoziono nei film, e mi emoziono anche per i piccoli gesti che magari non ti aspetti e sei talmente felice che non riesci a trattenerti “

Ti ricordi l’ultima volta che ti sei emozionata? “Si, ma è abbastanza privata”

Cosa significa per te femminilità? “Eleganza, portamento, sensualità, leggerezza, delicatezza ecco le parole con cui posso definire femminilità secondo il mio modo di pensare”

Pensi che mettersi in costume/intimo in un contesto come quello di una passerella di un concorso o di una sfilata di moda sia lesivo della dignità femminile? “Se fosse una sfilata/concorso con determinati costumi/intimi che potrebbero mettere in cattiva luce sia me che il genere di donna si perché le donne vanno rispettate e non sono << animali da circo >>.”

Qual è il capo di vestiario che ami di più e quello di meno? “Adoro i jeans a vita alta e i top”

Scarpe basse o tacchi? “Dipende dai luoghi in cui mi trovo decisamente le scarpe basse sono più comode ma per me i tacchi valorizzano la femminilità che ogni donna ha”

Un accessorio che non manca mai quando esci da casa? “Gli occhiali da sole non devono mai mancare io ne ho tantissimi e non riesco a stare senza, poi anche collane e braccialetti ce li ho sempre”

Qual è il tuo rapporto con la tecnologia? “Devo dire che ultimamente i social li sto usando molto e fanno parte della mia vita e di me e di ciò che vorrei diventare da grande”

Che cosa significa inseguire un sogno per te? “Lottare anche se ci sono delle cadute rialzarsi sempre e non mollare mai perché se molli sei finito e se una cosa si vuole si deve lottare fino in fondo pur di averla”

Bruno Angelo Porcellana

Le immagini sono fornite da Margot Marchionni – I crediti appartengono a Marco Baraldi
Tutti i diritti riservati © 2020– Email: nonsolomodanews@gmail.com

 

 

 

You Might Also Like

No Comments

    Leave a Reply