Interviste

La Maison Lombardi veste Cannes. Sulla Croisette con due attrici internazionali

Il festival di Cannes ha emesso i suoi verdetti. La Corea del Sud si è aggiudicata la Palma d’Oro dell’edizione 2019 del Festival di Cannes grazie al regista Bong Joon-ho e il film Parasite. Il secondo premio per ordine d’importanza della rassegna cinematografica francese, il celebre Grand Prix, è andato all’opera prima della franco-senegalese Mati Diop, regista del film Atlantique. Trionfano invece come miglior attore e migliore attrice rispettivamente Antonio Banderas (per la pellicola Dolor y gloria del regista Pedro Almodovar) ed Emily Beecham, protagonista del film Little Joe della regista Jessica Hausner. Infine, il premio per la miglior regia va ai fratelli Dardenne per la pellicola Young Ahmed. L’Italia, invece, rimane senza riconoscimenti, nonostante la pellicola Il Traditore (regia di Marco Bellocchio) sia stata apprezzata dagli addetti ai lavori. Sono stati giorni intensi che noi abbiamo seguito con molto interesse, questo per merito dello stilista Josè Lombardi della Maison Lombardi Haute Couture e delle sue creazioni. Queste sono state portate sul tappeto rosso della città francese da volti noti del cinema mondiale come l’attrice di origini russe Marina Orlova e l’italianissima attrice Antonella Salvucci.

Al rientro abbiamo fatto alcune domande a Josè Lombardi, titolare della Maison Lombardi e grande amico di Nonsolomodanews, per sentire a caldo le impressioni di questa sua seconda volta a Cannes.

Ciao Josè, da fashion designer come è stata la tua esperienza alla Mostra del Cinema di Cannes? “E ‘stata una bellissima esperienza perché sono stato al centro dell’attenzione e ringrazio tutti le lettrici e i lettori di Nonsomodanews che mi sono stati vicini in questo periodo del festival, mi hanno dato molto conforto e sono molto contento che le mie creazioni siano piaciute”.

Cosa ti ha colpito di più di questa ennesima esperienza con Marina Orlova?Ripeto, un’esperienza bellissima che consiglio di fare a tutti quanti. Essere circondati da personaggi noti del cinema, dello spettacolo in un’ atmosfera magica come se fosse una piccola Hollywood. Tanti fotografi che ti paparazzano, persone che ti chiedono autografi, un’atmosfera bellissima che si vive durante il festival”.

Cannes, con la Palma d’oro, è forse il più importante premio cinematografico europeo. Pensi che come fashion designer avere l’onere e l’onore di vestire attrici importanti durante la kermesse e non solo, possa essere una vetrina per il tuo lavoro. Ha da fare qualche ringraziamento? “Sono molto orgoglioso del mio lavoro e Cannes è stata una bellissima vetrina e lo sto notando nei contatti che ho, infatti da quando sono tornato a Roma moltissime persone mi hanno cercato per nuovi abiti. E’ una cosa bella insomma. Sono molto contento di questo festival e ringrazio l’attrice Marina Orlova alla quale sono molto grato in quanto ama le mie creazioni e lei si sente benissimo in un abito firmato Maison Lombardi. Ringrazio anche l’attrice Antonella Salvucci per aver indossato mie creazioni durante il festival”.

Auspici per il futuro? “Sono molto contento dei risultati e spero di andare sempre avanti con il mio lavoro impegnandomi al massimo e dando il meglio di me. Ai lettori di Nonsolomodanews mando un grande abbraccio e vi invito a seguirmi”.

Bruno Angelo Porcellana

Le fotografie sono state fornite da Jose Lombardi – I diritti appartengono ai relativi fotografi
Tutti i diritti riservati © 2019 – Email: nonsolomodanews@gmail.com

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply