Interviste

Egle Cittarella, una potenza della natura

Egle Cittarella Ph. Federico Badoer

Nonsolomodanews ha il piacere di presentare ai propri lettori Egle Cittarella. Egle ha una grande passione per la fotografia e la galleria fotografica allegata di Federico Badoer ne è la testimonianza, in più ha una grande passione per la ginnastica. Nazionale Acli ha partecipato agli ultimi campionati nazionali. Si definisce di carattere timido ma… intraprendente. Ascolta musica e… il resto vi invitiamo a leggere l’intervista. Ringraziamo Egle per questa intervista e auguriamo ai nostri lettori buona lettura. 

Ciao Egle, benvenuta su Nonsolomodanews, ti vuoi presentare? “Ciao sono Egle Cittarella, sono nata ad Abano Terme ed abito a Padova. 83-60-91, capelli lunghi e castani, occhi marroni. Scarpe n. 38/39. Sono una ragazza molto impulsiva, ambiziosa, determinata, a volte molto testarda e molto spesso ansiosa. Mi piace lo sport, pratico ginnastica artistica e mi alleno in palestra; ho interesse per lo sport in generale”.

Come sei di carattere? “Devo ammettere di essere una ragazza parecchio ansiosa e timida all’inizio, ma una volta che mi lascio andare divento esuberante e intraprendente. Mi piace impegnarmi e mettere tutto il mio cuore nelle cose che faccio, sono testarda, ambiziosa e determinata”.

Qual è il tuo colore preferito? “Il giallo fluo, rappresenta la mia filosofia di vita”.

Sei una persona curiosa? “Dipende molto dalla situazione, spesso prevale la mia riservatezza ma le eccezioni non sono rare”.

Quali sono le tue passioni? “Adoro stare davanti all’obiettivo perché tiro fuori la parte migliore di me. Amo muovermi, mi fa sentire viva non riesco a farne a meno; può sembrare strano ma mi piace studiare, apprendere nuove cose perché sento di arricchirmi a livello intellettuale”.

Curi il fisico? “Assolutamente, è da parecchi anni ormai che è il mio punto fisso. Da piccola ero molto insicura del mio corpo, e sono orgogliosa di aver trasformato la mia debolezza nel mio punto di forza.

Quanto tempo ci dedichi? “Per quanto riguarda lo sport, dipende dal periodo: d’estate mi alleno solo tre o quattro giorni alla settimana, mentre d’inverno arrivo a sei. Per quanto riguarda alimentazione e relax, invece, sono costantemente alla ricerca della migliore routine per il mio corpo, è fondamentale per me sentirmi fisicamente bene per vivere bene ogni giorno; posso dire che non ci sia un giorno in cui non mi dedichi a me stessa”.

Tu sei nazionale di quale sport? “Ho partecipato alla fase nazionale del circuito US Acli quest’anno, per la ginnastica artistica”.

Come ti sei avvicinata a questo sport? “Mi piacciono i valori che insegna la ginnastica, mi rispecchia molto. Associa eleganza, forza, agilità e coraggio, mi piace mettermi alla prova e andare oltre i miei limiti”.

Ascolti musica? “Vivo con la musica nelle orecchie, mi fa battere il cuore”.

Quale musica ti piace? “Adoro il ritmo latino, non disdegno però la scena pop e rap. L’importante è che mi emozioni, che sia la melodia o il testo”.

Cantante maschile e femminile preferito? “Daddy Yankee è in assoluto l’artista che preferisco, mi accompagna da quando sono piccola”.

Come donna ammiro Selena Gomez, è una cantante straordinaria oltre che una donna meravigliosamente forte e tenace.

In una tua fotografia di ritratto che cosa noti immediatamente? “Lo sguardo, è la carta vincente”.

Quali sono le tue sensazioni quando vieni fotografata? “Mi sento al centro dell’attenzione, è un’emozione unica ogni volta. Per me è una sfida soddisfare me stessa, e davanti all’obiettivo mi riesce abbastanza bene”.

Quali sono i generi fotografici che preferisci? “Glamour, fashion e ritratto”.

Sfilare in costume/intimo in un concorso pensi che possa essere lesivo della donna? “Assolutamente no, alla fine si tratta di un concorso di bellezza. Piuttosto, sono lesivi gli standard che ci sono in molte edizioni, promuovono un’ideale di bellezza poco sano e spesso irraggiungibile”.

Che cosa è per te la moda (fashion)? “Divide le persone in due gruppi, chi fa la moda e chi la segue. Chi segue dimostra di non esprimere ciò ch davvero è, finendo per seguire le idee e le scelte di altri; chi riesce a staccarsi e seguire una propria idea per quanto riguarda il vestirsi, invece, per me dimostra una buona dose di creatività e soprattutto la capacità di non farsi influenzare”.

Qual è il tuo rapporto con la moda? “Penso di potermi collocare nel mezzo, prendo ispirazione da ciò che c’è già, da ciò che noto sui social o dal vivo, ma rielaboro tutto come piace a me”.

La tua TopModel preferita? “(ridendo), Federico Badoer”.

Qual è il capo di vestiario che ami di più e quello di meno? “Ho un debole per i completi sportivi, ma parlando in generale devo dire i pantaloni a vita alta. Detesto profondamente i pantaloni a zampa di elefante, non posso soffrirli”.

Scarpe basse o tacchi? “Tacchi, assolutamente. Danno un tocco di classe non trascurabile”.

Un accessorio che non manca mai quando esci da casa? “I miei occhiali da sole”.

Qual è il tuo rapporto con la tecnologia? “Non credo di essere un genio, ma riesco a destreggiarmi tra i problemi di tutti i giorni”.

Pensi che stare molto tempo sui social serva a… socializzare o? Cosa ne pensi? “Credo che fondamentalmente i social siano stati inventati per permettere di socializzare in maniera diversa, permettendo di esporre una parte di noi che dal vivo facciamo fatica a mostrare, dunque non do una connotazione negativa. Purtroppo se utilizzati con superficialità danneggiano le vite di molte persone. Alla fine sono favorevole all’utilizzo dei social, perché possono dare grandi possibilità a chi li sa sfruttare”.

Dovessi mettere il telefono nel cassetto, quanto tempo pensi riusciresti a farne senza? “In un mondo in cui tutti ce l’hanno è impossibile rimanere senza. Potenzialmente riuscirei a non usarlo per più di un mese, perché se penso bene a come sono cresciuta, il telefono non figura tra i miei ricordi”.

Ultima domanda, sogno nel cassetto che desideri realizzare? “Non si può rivelare, altrimenti non si avvera!”

Bruno Angelo Porcellana

Intervista a cura di Bruno Angelo Porcellana – Le fotografie sono di Federico Badoer
Tutti i diritti riservati © 2019 – Email: nonsolomodanews@gmail.com

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply