Interviste

Edoardo Adamuccio: molto più di un influencer

Edoardo Adamuccio è più di un semplice influencer: studia farmacia ed è un attore, la sua attività sui social è solamente secondaria nonostante abbia riscosso ben 13 mila follower su Instagram dal 2013. Conquista i fan con un mix di stile ed arte dimostrando che si possono portare avanti più interessi allo stesso tempo. Oggi parliamo del ruolo che i social network hanno nella sua vita e di come porta avanti questa attività.

Grazie molte per aver accettato di parlare con noi Edoardo, dicci qualcosa di te. “È un piacere fare la vostra conoscenza! Mi chiamo Edoardo Adamuccio, sono uno studente di farmacia, ventiduenne, e sono di Martina Franca, in provincia di Teramo”.

C’è stato un motivo in particolare che ti ha spinto ad usare i social media? Quando hai avuto il primo profilo? “Facebook è stato il primo social a cui mi sono iscritto nel 2012, ho aperto il mio profilo Instagram l’anno successivo. Diciamo che è stato un po’ un conformarsi con i miei coetanei, li vedevo utilizzare queste app molto popolari ed ho voluto provare anche io, è iniziato quasi come un gioco”.

Il pubblico del tuo profilo Instagram è di nicchia? Cosa punti a trasmettere ad i tuoi fan? “Non mi piace limitare il pubblico ad un singolo gruppo o categoria, le fondamenta del mio profilo sono originalità ed un pizzico di autoironia. Mi piace far divertire i miei follower quando guardano i miei post o le mie storie, pubblico contenuti che vanno dalla moda al lifestyle, ma anche cose bizzarre che mi accadono di giorno in giorno. Se alle persone piace ciò che vedono, tornano volentieri sul mio profilo e ciò mi dà soddisfazione, è come costruire una specie di fiducia con i fan”.

Quanto tempo spendi sui social? “A pensarci bene non spendo molto tempo su Instagram o sui social media in generale. Cerco di organizzare il tempo al meglio ed ho giorni prestabiliti che uso per pubblicare post o storie con relativi hashtag e foto. Non mi piace sprecare tempo”.

Torniamo per un attimo a parlare del mondo reale, come si è evoluto il tuo stile personale con Instagram? Cambia in particolare quando pubblichi qualcosa? “Non mi soffermo su uno stile specifico, ma prendo ispirazione dalle esperienze quotidiane. L’importante è sentirsi bene con sè stessi. È certamente importante proiettare una buona immagine di noi stessi, che sia sui social o nella vita reale, ma l’immagine non la fanno i social, viene costruita dalle esperienze di vita quotidiana. Dedico maggiore attenzione ai dettagli nel momento in cui sto per creare un post, ma cerco sempre di non farmi influenzare da ciò che i follower scrivono nei commenti o da quanti like mi lasciano perché diventa facile farsi condizionare da ciò che la gente pensa. Provo sempre a staccarmi da tutto ciò, ci vuole un certo equilibrio e la propria presenza sui social è sicuramente meno importante della vita reale”.

In che modo ciò che indossi aiuta a definire la tua personalità? “Il modo in cui ti vesti è solamente una rappresentazione momentanea di sè stessi negli occhi di chi guarda, la vera interazione si sviluppa oltre l’immagine che un semplice outfit da. Certamente vestirsi bene come modo di presentarci al mondo è importante, ma dobbiamo capire che oltre a questo c’è molto di più. È come essere su un palco: i vestiti sono i tanti ruoli che tu assumi, le diverse maschere che indossi. Una volta che ti svesti conosci te stesso”.

Come mantieni la tua personalità ed il tuo stile nonostante l’obiettivo di avere dei like? “Vedo la vita come 2 parti distinte, la prima è Instagram, l’altra sono io nel mondo reale. La parte importante è saper distinguere i momenti fatti per vivere da quelli in cui poter utilizzare i social”.

Ti senti sotto pressione per ottenere nuovi like e fan? “No, non direi. È ovvio che sono contento quando i miei post vengono apprezzati ed ottengo like. I social media ci hanno stregato su questo aspetto. La persona che sei non può essere decisa da estranei che commentano un post. Ogni strumento ha uno scopo ben preciso, ma va usato correttamente, non come un’occasione per giudicare”.

Come bilanci il confine tra like e follower e rimanere fedele alle proprie scelte? “Avere come riferimento chi sei tu nel mondo reale è la cosa più importante…. il vero te stesso. I social media possono regalarci ispirazione o farci scoprire qualcosa di nuovo, ma non dovrebbero cambiare chi siamo”.

E degli effetti dei social sulla società attuale che ci dici? “Potremmo stare qui a parlarne per ore… Sono sempre più convinto che gli utenti debbano imparare ad utilizzare meglio questi strumenti che talvolta si rivelano anche pericolosi. Le interazioni, la vita, l’ego, si basano sul mondo… sul contatto fisico, sull’essere sè stessi e non sul vivere dietro uno schermo, è un’abilità che ho scoperto e sviluppato in campo teatrale”.

Ti piacerebbe fare l’influencer per sempre? E se un domani Instagram dovesse essere chiuso? “È una domanda molto interessante… Di certo non prevedo il futuro, anzi mi piace vivere di giorno in giorno. Sinceramente non saprei cosa farei se dovessero chiudere i social, ma di certo non sarebbe un problema per me, andrei comunque avanti con la mia vita”.

È possibile prendere ispirazioni dai tuoi post senza necessariamente copiare al 100%? “Ma certo, l’ispirazione si può avere da molte cose, anche un semplice capo d’abbigliamento, o una semplice frase nelle mie storie. Alcuni prendono ispirazione dai viaggi che faccio o dal modo in cui interpreto un ruolo sul palco, questo è uno dei motivi per cui mi piace coltivare tutte le mie passioni. Mi piace avere una rete di contenuti estesa e varia proprio come i miei interessi”.

I tuoi segreti per una foto mozzafiato? “La prima cosa è non esagerare, la foto deve essere un momento reale che viene trasformato in qualcosa di statico. Gli scatti che preferisco in assoluto sono gli “attimi rubati”, quelli veri. Basta poi scegliere ed usare costantemente un filtro, qualcosa che abbia un colore unico di base, per un profilo qusi monocromatico, ma i segreti migliori me li tengo per la prossima volta!”.

Luca Milani

Le fotografie sono state fornite da Luca Milani  – I crediti appartengono ai relativi fotografi
Tutti i diritti riservati © 2019 – Email: nonsolomodanews@gmail.com

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply