Browsing Category

Comunicato Stampa

Comunicato Stampa

AL VIA COSMOBIKE SHOW, L’AMPIO RAGGIO DELLA BICICLETTA IN PRIMO PIANO A VERONAFIERE

Cosmobike 2017 - Fabio Aru - Credits Bruno Angelo Porcellana Ph.
Cosmobike 2017 - Valentina Huber - Credits Bruno Angelo Porcellana Ph.

Cosmobike 2017 – Valentina Huber – Credits Bruno Angelo Porcellana Ph.

Insieme al presidente di Veronafiere, presenti alla cerimonia inaugurale: Federico Sboarina, sindaco di Verona, Barbara Degani, sottosegretario al ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, Luca Zaia, presidente della Regione Veneto con gli assessori regionali Elisa De Berti e Federico Caner, e il campione italiano di ciclismo su strada Fabio Aru.

Verona, 15 settembre 2017 – «Con CosmoBike Show Verona è sempre più luogo di business e laboratorio nazionale per tutti i temi che riguardano lo sviluppo della ciclabilità, dalla mobilità urbana al turismo. Due asset fondamentali anche per lo sviluppo della manifattura di un settore, quello della bike economy, che in Europa muove 200 miliardi di euro». Lo ha detto oggi a Verona, all’apertura del CosmoBike Show (15-18 settembre) il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese. All’inaugurazione della terza edizione della rassegna scaligera dedicata alla bicicletta che coinvolge oltre 350 aziende provenienti da 25 nazioni (60mila i visitatori attesi) erano presenti anche Federico Sboarina, sindaco di Verona, Ferdinando Pastore, dirigente Ufficio Tecnologia industriale, Energia ed Ambiente di ICE, Pino Caldana, vicepresidente della Provincia di Verona, Barbara Degani, sottosegretario al ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, e Luca Zaia, presidente della Regione Veneto accompagnato dagli assessori regionali Elisa De Berti e Federico Caner, Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere e Paolo Coin, project manager di CosmoBike Show. Per il taglio del nastro, anche il campione italiano di ciclismo su strada e ‘cavaliere dei Quattro Mori’, Fabio Aru, di ritorno dalla Vuelta di Spagna.

Con più di 11mila bike test sulle novità 2018, 21mila mq di area demo e prova, una pista di 400 mq completa di ostacoli, sequenze di paraboliche e tronchi, oltre a più di 30mila mq di esposizione coperta, CosmoBike Show propone anche quest’anno una formula dinamica e approfondita sul tema delle due ruote a pedali in tutte le sue accezioni: sport, turismo, mobilità, benessere, ambiente, economia. Tra gli eventi in programma nel corso della quattro giorni scaligera, anche i premi legati a cicloturismo e mobilità sostenibile, con l’Oscar del cicloturismo e il nuovo Urban Award, dedicato ai migliori progetti green urbani legati alla mobilità dolce. Numerosi i focus di approfondimento sui temi di filiera, a partire dai nuovi orientamenti del Governo sulla mobilità sostenibile per arrivare ai trend di mercato. E proprio dal business arrivano le conferme sulla centralità italiana nel settore della bicicletta: con una quota del 14%, l’Italia è infatti il secondo esportatore europeo (Eurostat), dopo il Portogallo (15%) e prima dell’Olanda (13%). Complessivamente, il made in Italy della bicicletta – trainato dal fenomeno e-bike – vale 1,2 miliardi di euro (Confartigianato, 2016), dato che sale a 3 miliardi se si considera anche l’indotto proveniente dal cicloturismo.

DICHIARAZIONI

Photocredit: © Foto Veronafiere-ENNEVI

Photocredit: © Foto Veronafiere-ENNEVI

Barbara Degani – sottosegretario al ministero dell’Ambiente  «Al di là del lato economico, manifestazioni come queste – e Cosmobike è sempre più bella – hanno un valore legato alla sensibilizzazione verso una mobilità sostenibile e a stili di vita diversi. Una sensibilità che attraversa buona parte dei nostri ministeri: dall’Istruzione all’Ambiente, dal Turismo ai Trasporti».

Federico Sboarina, sindaco di Verona «Spero di riuscire a riportare, come già successo il 30 maggio 2010, l’arrivo del Giro d’Italia a Verona, città in cui a breve cominceremo a lavorare sul Piano urbano di mobilità sostenibile dove la bicicletta giocherà un ruolo fondamentale. Sono molto contento che Veronafiere Spa vada sempre di più a intercettare comparti che, anche se non fanno parte della storia del quartiere fieristico, sono fondamentali per la crescita delle nostre imprese e della nostra città».

Luca Zaia – presidente della Regione Veneto «Abbiamo la regione più ciclistica d’Italia, con 485 imprese, 1.500 addetti e migliaia di chilometri di ciclovie e piste ciclabili, con un indotto di un miliardo di euro considerando anche il settore turistico. Stiamo anche realizzando un’applicazione che andrà a geo-referenziare questi percorsi anche dove non arriva il Gps. Quanto al Giro d’Italia, stiamo lavorando per riportare una tappa a Verona, non il prossimo anno in cui ricorrono i 100 anni dalla Grande Guerra e avremo 2 arrivi in Veneto che non posso rivelare ora».

Fabio Aru – campione italiano di ciclismo su strada «Ho iniziato tardi ad andare in bicicletta, avevo 15 anni e l’ho fatto un po’ per caso perché all’epoca i miei genitori non mi comprarono il motorino. Poi è diventata una grandissima passione, mi piaceva girare nei monti del mio paese finché non è finalmente diventato il mio mestiere».

www.cosmobikeshow.it

Tutti i diritti riservati © 2017 – Email: nonsolomodanews@gmail.com

Comunicato Stampa

Cosmobike Show: La Bike Economy pedala a Veronafiere Dal 15 Al 18 Settembre Focus su produzione, cicloturismo e Mobilita’ urbana

CosmoBike Show

 

CosmoBike Show

CosmoBike Show

Oltre 11mila bike test; 21mila mq di area demo e prova con una pista di 400 mt; più di 30mila mq di esposizione coperta per i 350 espositori provenienti da 25 Paesi (2 in più rispetto al 2016: Colombia e Corea del Sud) e un calendario di oltre 40 eventi tra convegni e spettacoli. Sono i numeri emersi oggi durante la presentazione della terza edizione di CosmoBike Show, la fiera internazionale della bicicletta in programma dal 15 al 18 settembre a Veronafiere, dove si attendono oltre 60mila visitatori tra buyer, operatori professionali, campioni del ciclismo e appassionati del sellino.

Continue Reading

Comunicato Stampa

Alice Rachele Arlanch è Miss Italia 2017

07-Alice-Rachele-Arlanch-Miss-Italia-2017
07-Alice-Rachele-Arlanch-Miss-Italia-2017

07-Alice-Rachele-Arlanch-Miss-Italia-2017

Alice Rachele Arlanch è Miss Italia 2017. La ventunenne nata a Rovereto e residente a Vallarsa, era arrivata a Jesolo con la fascia di Miss Trentino Alto Adige. È stata eletta al termine della lunga diretta televisiva dal Pala Arrex di Jesolo, condotta da Francesco Facchinetti su La7. Seconda classificata Laura Codén di Feltre (BL), in gara con il titolo di Miss Romagna 2017 per aver disputato le selezioni regionali in Emilia Romagna, dove studia. Terza Samira Lui, 19 anni di Udine, la prima Miss Italia Chef della storia, che si è cimentata ai fornelli nei giorni scorsi aggiudicandosi il titolo dopo aver cucinato il frico, il piatto tipico friulano, davanti alle telecamere dell’emittente di Urbano Cairo.

Continue Reading

Comunicato Stampa

Il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ospite della seconda giornata del Salone internazionale del biologico e del naturale.

Sana Bologna - Min. Martina
Sana Bologna - Min. Martina

Sana Bologna – Min. Martina

Il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ospite della seconda giornata del Salone internazionale del biologico e del naturale.
“L’Italia conferma la leadership nel settore biologico in Europa: 300mila ettari convertiti in Italia nel 2016, una superficie pari a tutta la provincia di Bologna, case e uffici compresi”. Lo ha dichiarato il Ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, questo pomeriggio in visita al Salone Internazionale del Biologico e del Naturale a Bologna.

Continue Reading

Comunicato Stampa

Il meglio del Bio in Fiera a Bologna dall’8 all’11 Settembre

Sana
Sana - Bologna 8-11 settembre 2017

Sana – Bologna 8-11 settembre 2017

920 espositori (+10% rispetto al 2016) su 22.000 mq di superficie espositiva netta (+ 13%), circa 70 appuntamenti tra convegni, workshop e presentazioni, 2.500 incontri programmati tra aziende e buyer internazionali in arrivo da 30 Paesi (+11%).

Il Vice-Ministro delle Politiche Agricole, Alimentare e Forestali, Andrea Olivero, interviene all’inaugurazione della manifestazione e al convegno di apertura di venerdì 8 settembre.

 
Apre venerdì 8 settembre la 29°edizione di SANA, il Salone internazionale del biologico e del naturale organizzato da BolognaFiere: aziende, operatori, enti, associazioni, buyer e pubblico si danno appuntamento presso il Quartiere fieristico di Bologna per visitare la manifestazione di riferimento per il settore, in programma fino a lunedì 11 settembre. A SANA 2017 tutto il meglio della produzione nazionale e internazionale, una vetrina d’eccellenza che accoglie per quattro giorni migliaia di visitatori.
La manifestazione è anche piattaforma di confronto e approfondimento con i protagonisti del comparto, istituzionali e privati, dal Governo alle Regioni, dagli organismi europei alle associazioni e federazioni di categoria e rappresentanza, alle imprese e aziende di produzione e distribuzione, enti di  certificazione. Il Salone del biologico e del naturale di Bologna rappresenta un settore economico in costante crescita, espressione del cambiamento culturale di uno stile di vita sempre più responsabile nei confronti della persona e dell’ambiente, di un consumatore consapevole e orientato a scegliere per sé e per la propria famiglia prodotti di qualità e soluzioni a tutela del benessere.

SANA si sviluppa su una superficie netta di 22.000 mq (+13% rispetto al 2016) con 920 aziende presenti (+10%) e una più forte presenza dei buyer internazionali in arrivo da 30 Paesi (+11%).

 

I SETTORI MERCEOLOGICI
Una crescita che si riflette sul nuovo layout della manifestazione, più ampio e funzionale: salgono infatti a tre (25, 26 e 32) i padiglioni dedicati al settore dell’Alimentazione biologica, che ospitano aziende produttrici di alimenti biologici, freschi e confezionati, materie prime, aziende di packaging ed enti di certificazione,  offrendo il meglio della produzione nazionale e internazionale del settore.
I padiglioni 21 e 22 sono quelli riservati al sempre più ricco settore della Cura del corpo naturale e bio, dove gli operatori  possono incontrare la proposta più completa di  integratori alimentari,cosmetici biologici e naturali,trattamenti per i corpo e piante officinali.
Novità del 2017, la riorganizzazione dell’area Green Lifestyle. Con la sua ampliata  selezione merceologica ospitata al padiglione 16, il terzo settore di SANA si compone di sei sotto-categorie: Home&Office con soluzioni green per la casa e l’ambiente di lavoro; Mom&Kids con prodotti ecologici e naturali per la crescita, il gioco e la cura di neonati, bambini e mamme; Clothing&Textiles con abiti, calzature e accessori eco-friendly; Pet&Garden con prodotti e servizi naturali ed ecocompatibili per la cura di animali domestici, giardini e terrazzi; Hobby&Sport con soluzioni per il tempo libero, lo sport e i passatempo in chiave green e Travel&Wellness con offerte di viaggio, soggiorno e trattamenti per il benessere psicofisico e la remise en forme all’insegna della naturalità e dell’attenzione all’ambiente.

Siamo orgogliosi del percorso di SANA – dichiara Antonio Bruzzone, Direttore Generale BolognaFiere – e dell’ottimo riscontro in termini di presenze espositive, 920 le aziende presenti con un incremento del 10 per cento rispetto al 2016 e una significativa presenza di espositori esteri, anche la superficie espositiva registra un più 13 per cento rispetto alla precedente edizione. Alla 29edizione la manifestazione ben rappresenta un cambiamento profondo negli stili di vita che vede produttori e consumatori sempre più attenti ai temi ambientali e alla sostenibilità. Il settore del biologico e del naturale è un importante volano economico per il nostro Paese, in cui già eccelle e che offre ancora ampie possibilità di crescita. Attraverso SANA – prosegue Bruzzone – BolognaFiere, anche con il contributo di FederBio, nostro partner, vuole dare sostegno e nuove opportunità di business agli operatori, spesso giovani, che intendono consolidare o iniziare nuovi percorsi imprenditoriali”.

 

IL TAGLIO DEL NASTRO E IL CONVEGNO INAUGURALE
L’inaugurazione del Salone è prevista venerdì 8 settembre alle ore 10.30 al Centro Servizi alla presenza del Vice Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, Andrea Olivero, di Gianpiero Calzolari, Presidente di BolognaFiere, e delle autorità locali.

In programma per le ore 11.00, sempre venerdì 8, il convegno d’apertura “Quale regolamento per potenziare la crescita del biologico europeo?”, organizzato da BolognaFiere e FederBio.
Oltre ai saluti del Presidente Gianpiero Calzolari, sono previsti gli interventi di  Paolo De Castro, Vicepresidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento Europeo: Fiona Marty, Responsabile Affari Europei FNAB – Fédération Nationale d’Agriculture Biologique (Francia); Antje Kölling,Responsabile Politiche e Relazioni Esterne Demeter (Germania); Miriam Van Bree, Responsabile Politiche di Interesse Comune e Dipartimento Knowledge Projects, Bionext (Olanda); Eduardo Cuoco, Direttore IFOAM EU; Roberto Zanoni, Presidente AssoBio, Italia; Paolo Carnemolla, Presidente FederBio, Italia; Maria Teresa Bertuzzi, Relatrice DDL agricoltura biologica al Senato della Repubblica.

Le conclusioni del convegno sono affidate al Vice-Ministro Andrea Olivero.

 

L’OSSERVATORIO SANA 2017
Alle ore 14.30 in Sala Notturno l’approfondimento sul sistema agroalimentare biologico continua con il convegno “Tutti i numeri del bio italiano”, con la presentazione dei dati dell’Osservatorio SANA 2017, promosso e finanziato da BolognaFiere con il patrocinio di Federbio e Assobio e realizzato da Nomisma. Focus di questa edizione, il biologico nel contesto dei prodotti a base completamente vegetale. L’incontro prevede anche la presentazione dei dati su operatori e superfici agricole bio sul territorio italiano rilevati da SINAB – Sistema d’Informazione Nazionale sull’Agricoltura Biologica del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali e ISMEA – Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo alimentare.

 

LE AREE TEMATICHE
SANA si sviluppa in diverse aree tematiche e in altrettante iniziative: SANA Academy, SANA Novità, SANA Shop, SANA City, SANA Day e ilVeganFest.

SANA Academy si articola in un calendario  di quattro appuntamenti, rivolti gli operatori del settore e tenuti da docenti, ricercatori universitari e professionisti del comparto, che in questa edizione si occupano di oli essenziali, esaminati in base a composizione e applicazioni, di evoluzione ed interazione con l’alimentazione del microbiota intestinale dal concepimento alla vecchiaia, di nutrizione e benessere nelle varie età della vita della donna e delle applicazioni dei fitoderivati in ambito veterinario.

Immancabile l’appuntamento con SANA Novità, l’esposizione delle innovazioni proposte dalle aziende presenti in fiera tra quelle lanciate nell’ultimo anno, allestita nel Centro Servizi del Quartiere fieristico. Numero record per le referenze in mostra, oltre 700, tra cui i visitatori di SANA sono chiamati a votare il proprio prodotto preferito, uno per ciascuna categoria merceologica del Salone. Un premio speciale è inoltre assegnato dai blogger ufficiali della manifestazione nella categoria #BloggerForSana. Appuntamento con la cerimonia di premiazione domenica 10 settembre alle ore 16.00 nella piazza coperta del Centro Servizi.

Completano il programma della manifestazione: le proposte di SANA Shop (padiglione 16) dove i visitatori possono acquistare direttamente cibi bio, cosmetici naturali e biologici, integratori e tanti altri prodotti naturali; i 10 giorni di appuntamenti green di SANA City, dall’8 al 17 settembre, organizzati in collaborazione con Eco-Bio Confesercenti; le iniziative di SANA DAY, sabato 9 settembre, promosse in collaborazione con Confcommercio-Ascom Bologna; e il VeganFest, il principale evento italiano dedicato al mondo vegan, organizzato insieme a VEGANOK.

 

I PARTNER
Fondamentali per il successo del Salone sono le numerose partnership attivate da BolognaFiere, a cominciare dalla collaborazione strategica con FederBio e proseguendo il contributo di Cosmetica Italia, i patrocini del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del MIPAAF – Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, il supporto di IFOAM – International Federation of Organic Agriculture Movements e di ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese, e l’appoggio delle istituzioni locali, come la Regione Emilia-Romagna.

 

SANA INTERNATIONAL
Un successo che non manca di richiamare attenzione da oltre confine, con buyer internazionali in arrivo da 30 Paesi (+11% rispetto al 2016): Albania, Austria, Belgio, Canada, Corea del sud, Croazia, Danimarca, Emirati Arabi, Germania, Giappone, Inghilterra, Iran, Israele, Messico, Norvegia, Olanda, Oman, Polonia, Qatar, Repubblica Ceca, Serbia, Singapore, Slovenia, Spagna, Sudafrica, Svezia, Svizzera, Taiwan, Ungheria e Usa.
Una presenza significativa, resa possibile grazie all’International Buyer Program, il programma di incoming organizzato in collaborazione con ICE– Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e FederBio.
In agenda 2.500 incontri b2b che per gli espositori rappresentano una concreta opportunità di incontrare, in un lounge dedicato al padiglione 32, la vasta platea di interlocutori specializzati nel settore biologico e naturale. Nello stesso padiglione, presso l’International room, sono previste anche le presentazioni di mercato di Corea, Croazia, Iran, Scandinavia, Regno Unito e Ungheria.

Comunicato Stampa

PITTI BIMBO n.85 Firenze, Fortezza da Basso, 22-24 giugno 2017

LOGO PITTI IMMAGINE BIMBO

NWS_bigbrand - PittiPITTI BIMBO n.85 Firenze, Fortezza da Basso, 22-24 giugno 2017

Novità, anteprime e numeri di Pitti Bimbo: sempre più ricerca e lifestyle, il salone ridefinisce i confini  del childrenswear e punta su scouting e nuovi mondi  dell’universo bimbo. Tra big names e progetti speciali alla Fortezza 

538 collezioni circa (erano 498 nella precedente edizione estiva), di cui 322 provenienti dall’estero (il 60% del totale), oltre 5.600 compratori e un totale di oltre 10.000 visitatori all’ultima edizione estiva. Questi i numeri di Pitti Bimbo, dal 22 al 24 giugno 2017 alla Fortezza da Basso di Firenze, il più importante salone internazionale per la moda e il lifestyle del bambino, straordinaria piattaforma di tendenze, business e comunicazione.

Continue Reading