Monthly Archives

dicembre 2013

Articoli

Nonsolomodanews incontra Muse Make Up (Donatella e Simona truccatrici)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Nel mondo della fotografia il trucco è importante. Iniziamo con Donatella e Simona (Muse Mak Up) un incontro con le migliori truccatrici presenti nel mondo dello spettacolo, del cinema e della fotografia. Abbiamo conosciuto Donatella e Simona (Muse Make up) per merito di Pietro Piacenti. Nonsolomodanews ringrazia Donatella e Simona per l’intervista che ci hanno voluto concedere.

Muse Make Up

Muse Make Up

Ciao Donatella, tu e Simona (Muse Make Up) quando avete incominciato il vostro lavoro di truccatrici? “Abbiamo iniziato nel 2010, quando ci siamo conosciute e abbiamo trovato questa passione in comune che entrambe abbiamo coltivato conseguendo attestati di trucco in scuole diverse. Abbiamo quindi deciso di unire le nostre idee e diventare una squadra!”

Ph. Pietro Piacenti

Ph. Pietro Piacenti

Qual è il tuo pensiero principale durante un trucco? “Penso ad adattare la mia idea rispetto sempre ai lineamenti di chi sto truccando: ogni trucco deve essere strettamente legato alle caratteristiche di un viso, non amo i trucchi standard che non si addicono necessariamente a tutte!”

Ci racconti un aneddoto divertente del vostro lavoro? “Una volta abbiamo truccato per un evento all’Ambasciata Svizzera. Truccando l’Ambasciatrice, una donna molto carina e disponibile, lei ci chiese se conoscevamo un’estetista di fiducia dove mandarla a fare la pulizia del viso. La cosa ci fece ridere perché sprovviste di conoscenze in zona Parioli, e quindi facilmente raggiungibili da tale personalità, la prima persona che ci venne in mente di dire fu la mia estetista che ha l’attività in zona Morena (Roma Sud)… e lei carinamente volle avere il numero e l’indirizzo. Solo che la zona le era totalmente sconosciuta, e giustamente, aggiungerei!!!”

Ph. PAndrea Damiano

Ph. Andrea Damiano

Andrea Damiano

Hai una musa ispiratrice per i tuoi trucchi? “Ne abbiamo tanti, sia nazionali come Valeria Orlando e Stefano Anselmo che internazionali, come Einat Dan ma in generale ci teniamo sempre aggiornate sulle tendenze dell’alta moda, dove oltre alle colorazioni che passano di stagione in stagione, ci interessano i make up artistici e fuori dai consueti cardini, che ispirano le collezioni degli stilisti”.

Se dovessi dare un consiglio a chi si trucca cosa gli suggeriresti? “Di fare attenzione sempre alla cura e all’idratazione della pelle: qualsiasi prodotto ha una resa e tenuta migliore se trova un terreno fertile su cui essere lavorato”.

Ph. Andrea Damiano

Ph. Andrea Damiano

Le collaborazioni sono un elemento cruciale di ogni attività, voi che esperienze potete raccontarci? In questi quattro anni di attività abbiamo avuto la fortuna di entrare subito a contatto con fotografi professionisti con cui abbiamo spesso collaborato per progetti di volta in volta diversi, quali look book e workshop. Tutte persone di cui conserviamo un ottimo ricordo, ci hanno sempre stimolato a crescere artisticamente attraverso consigli e richieste di look mai banali. Per citare le più importanti collaborazioni, ci fa onore dire di aver lavorato con Guido Fua’ per copertine di riviste specialistiche del settore fotografia e workshop di nudo, Massimiliano Boni per look book di una stilista di costumi da bagno in forte ascesa, Paolo Manzini, Pietro Piacenti per realizzazione di fashion workshop, Gianluca Cantone per svariati servizi fotografici per riviste e look book per lo stilista Cesare Guidetti”

Grazie Donatella.

Compleanno Modelle

Nonsolomodanews racconta il 21esimo compleanno della modella Sharon Alario

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Sabato 7 Dicembre 2013, giorno dedicato a Sant’Ambrogio e giornata nella quale al Teatro alla Scala si apriva la stagione lirica con un’opera verdiana, presso l’Anita Milano Lounge Bar si è festeggiato il 21esimo compleanno della modella Sharon Alario.

Taglio torta

Taglio torta

Ospiti d’eccezione il giornalista Fabio Butturi, i fotografi Fabio Berg e Alessandro Gaffuri, le modelle Erika Weisz e Diana Tess il modello modello Moussa Kone

Tutti per festeggiare una “matta” (come si autodefinisce) come la Sharon. Oltre agli ospiti di onore, la “nostra” è stata seguita anche dagli amici d’infanzia oltre che dai colleghi del mondo dello spettacolo provenienti da varie parti d’Italia!

La festa è stata organizzata con un buffet di accoglienza per poi brindare ai 21 anni della Sharon che come ha dichiarato lei stessa “Ora sono ufficialmente maggiorenne anche per gli americani (sorridendo)”. Alla festa non ê potuta mancare la sorpresa di un ritratto di Sharon Alario sulla torta

Sharon Alario ph. Fabio Berg

Sharon Alario ph. Fabio Berg

Oltre agli ospiti d’eccezione, c’erano altri ospiti come Alex Botti, giornalista della Gazzetta di Parma. Per permettere di riunire mezzo nord Italia Sharon ha fatto notare che addirittura il fotografo Giuseppe Filippelli, provenendo da Roma, ha affrontato 4 ore di viaggio per essere presente!!!

Silvia Piana, Erika Alice Weisz, Sharon, Erina Gaifa e Veronika Grifo ph. Anita

Silvia Piana, Erika Alice Weisz, Sharon, Erina Gaifa e Veronika Grifo ph. Anita by Alberto Feltrin

Poi dopo, tutti  a ballare al Gattopardo, famosa discoteca di Milano particolare per la location in quanto chiesa sconsacrata.

Sharon Alario con amici

Sharon Alario con amici

Molti sono stati i regali che sono stati fatti alla Sharon, dall’uso di un centro benessere in un hotel di lusso, ad un’amica che l’accompagnata a fare shopping e regalato l’abito del compleanno… creme… profumo Versace… smalti… e sedute massaggio tanti altri ancora…

Ritratto

Ritratto con amici

E’ stata una serata eccezionale, Sharon è stata circondata dall’affetto dei tanti amici d’infanzia provenienti dalla città di Mantova.. poi ospiti da Genova, Roma, Bologna, Parma e altre città sparse del nord… dove Sharon ha vissuto e si è fatta voler bene.

Il Sant’Ambrogio della brava e simpatica Sharon si è concluso con l’ennesimo regalo, molto simpatico ma anche molto utile:  un set completo per stare ai fornelli… Ora cara Sharon, ringraziandoti per l’invito, sei a tua volta invitata a Bologna per fare delle fotografie con il grembiulino da cucina…, questo sarà il regalo che Nonsolomodanews e il suo staff ti regalerà.

Erika Alice Weisz, Sharon Alario e Veronika Grifo

Erika Alice Weisz, Sharon Alario e Veronika Grifo

Con l’occasione formulo a te e a tutti i tuoi amici, a nome mio e di Nonsolomodanews, gli auguri di un sereno Natale e felice 2014.

Bruno Angelo Porcellana 

Per chi fosse interessato, qui trovate l’intervista con Sharon Alario rilasciata tempo fa a www.nonsolomodanews.com 

Modelle

Nonsolomodanews incontra Stefania Merello. Fotomodella genovese con la passione dell’arte

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Stefania è una fotomodella over, alla quale è sempre piaciuta l’arte. Diplomata al liceo artistico e all’accademia delle belle arti di Genova, Stefania è ritornata al suo amore di fotomodella posando di recente per alcuni fotografi liguri. Nonsolomodanews ringrazia Stefania per l’intervista che ci ha concesso.

Ciao Stefania, ti vuoi presentare? “Ciao, mi chiamo Stefania Merello, sono nata a Genova nel settembre del 72. Ho i capelli castani. Le mie misure sono: 84 seno, vita 60 e fianchi 84. Il mio numero di scarpe è il 36 e indosso una taglia 40/42. Caratterialmente sono sognatrice, tenace e iper sensibile. In generale detesto la confusione in ogni sua forma”.

Stefania Merello

Stefania Merello

Che cosa ami? “Amo la serenità e stare con chi amo. Mi piace il rosa in tutte le sue sfumature. Amo gli animali: passione per i cavalli e gatti. Ne ho uno dolcissimo. Amando l’arte ho conseguito nel 1991 il diploma al liceo Artistico, nel 1996 mi sono diplomata (a livello di laurea) all’accademia <<Ligustica>> di Belle Arti di Genova. Ho lavorato poi per un centro di consulenza telefonica di astrologia. Attualmente son casalinga con la passione della lettura dei Tarocchi ma in termini psicologici”.

Come ti sei avvicinata alla fotografia? “Nel 1998 ho fatto il mio primo book fotografico con Enrico Ricciardi. Ho partecipato a vari workshop a Genova. Ho posato oltre che con Enrico Ricciardi anche per Marcello Rapallino e Rudy Faccin. Nella foto cerco me stessa, in un fotografo la giusta sinergia mentale ed emotiva. In me credo che i fotografi, cerchino un immagine di raffinato glamour. Amo le immagini eleganti ed artistiche perché apprezzo le armonie e le giuste provocazioni senza volgarità. Dalla mia esperienza ho imparato che il binomio emotivo in questo lavoro è fondamentale e per me è come una seduta psicanalitica costruttiva. Purtroppo per problemi famigliari non mi hai potuto sostenere nessuno dei miei cari: anche perché contrari al sistema fashion. Ho iniziato a posare tardi con Enrico Ricciardi a 25 anni:dopo aver fatto un corso d portamento”.

Stefania Merello

Stefania Merello

Come modella che esperienza ha maturato nei vari concorsi di bellezza? “Nel 1999 sono stata finalista al Concorso di Miss Italia col titolo <<Miss immagine Wella Rapallo>>. Nel 2002 vinsi il titolo di “Lady Sirenella” presso l’omonimo Hotel di Genova. Nel2001 e 2003 ho fatto alcuni spot televisivi regionali per negozi di abiti in pelle e pellicce. Sempre nel 2003 valletta su TeleNord al ” derby del martedì”.

Che cosa ti piacerebbe fare a livello fotografico? “Mi piacerebbe fare un servizio fotografico per pubblicizzare costumi da bagno o intimo. Amando anche le giuste cause, anche un calendario benefico”.

Cosa significa per te essere modella? “Per me l’unico significato di fare la modella in generale è stato quello di vincere le mie insicurezze e ansie. Unendo poi l’amore per qualsiasi forma d arte, ho ottenuto maggior controllo di me. In questo senso lo consiglio a tutte. Anche un corso <<formativo>> può aiutare: anche se l’esperienza diretta poi e’ l’unica vera maestra…”.

Sei una sportiva? “Da pigra non ho mai fatto sport se non un po’ di equitazione… <<Pratico>> da poco l’idromassaggio in una SPA”.

Qual è il tuo rapporto con il cibo? “Per carattere e costituzione non son robusta e mangio poco e spesso. Non amando in modo eccessivo il mangiare , mi piace la cucina semplice e leggera”.

Stefania Merello

Stefania Merello

Hobby? “Il mio hobby appunto è la lettura dei Tarocchi. Sono salutista, non ho mai bevuto nè fumato”.

Consiglio per una ragazza che volesse iniziare a fare la modella? Un consiglio per iniziare questo lavoro è non esser competitive con le altre ragazze ma semmai con noi stesse… Bisogna imparare a gestire i tanti no…”.

Hai qualche modella che conosci e che ti ispiri? “Non mi ispiro a nessuna modella pur seguendo con interesse tale circuito.. Mi <<ispiro>>a me stessa!!”.

Una città dove vorresti andare a vivere? “Amo Genova dove vivo ma Roma mi fa sognare…”

Progetti per il futuro? “Non ho progetti precisi per il futuro. Ma tante idee e nuovi stimoli...”

Una frase che ti rappresenta? “La frase che più mi assomiglia è la citazione d S Agostino: <<Ama e fa ciò che vuoi…>>.

Grazie Stefania.

I credits delle fotografie appartengono ai relativi fotografi.  Le fotografie sono state prese da Facebook – Tutti i diritti riservati – Email: nonsolomodanews@gmail.com

Modelle Senza categoria

Nonosolomodanews incontra Tanya “Taty” Longobardo, fotomodella con la passione per il “Tuning”

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Tanya Longobardo è una fotomodella molto conosciuta a Bologna. Una grande la passione per il “tuning” e tutto quello che ruota attorno alle auto americane. Abbiamo avuto la possibilità di incontrare Tanya e chiederle di raccontarci di se. Ecco a voi, lettori di Nonsolomodanews l’intervista di Tanya. Buona lettura.

Tanya Longobardo

Tanya Longobardo

Ciao Tanya, ti vuoi presentare? “Ciao mi chiamo Tanya Longobardo, sono nata nel mese delle rose del 1989 a Medicina (BO) e sono alta 1,65. Calzo una scarpa n. 39, ho i capelli castani e occhi castani. Le mie misure sono 80/64/84”.

Come sei di carattere?  “Di carattere sono molto testarda e le cose devo provarle e sbatterci  la testa; se sono convinta di quello che faccio vado avanti per la mia strada se poi sbaglio lo ammetto senza problema. Sono una persona che dà molto quando mi fido e credo nelle persone ma se non vengo  ricambiata o peggio, presa in giro, chiudo i rapporti con la persona  interessata perché secondo me il rispetto prima di tutto; purtroppo delle volte non riesco a trattenermi e parlo troppo e dico subito tutto in faccia senza pensare a quello che dico perché sono molto istintiva ma purtroppo sono così anche se sbaglio. Del resto sono una  ragazza molto dolce, solare e mi piace divertirmi con gli amici e mettersi in gioco e dare sempre il meglio di me stessa”.

Ci vuoi parlare delle tue esperienze di fotomodella… Che cosa cerchi da un fotografo e che cosa  cercano i fotografi da te? “In un fotografo mi aspetto massima serietà in ogni ambito. Mi aspetto che dallo shooting venga fuori il meglio di me stessa, evidenziando i miei pregi e limitando i miei difetti, perchè nessuno è perfetto. Io mi piaccio cosi come sono. La mia essenza è genuina e naturale. E’ una cosa bellissima mostrarmi per come sono con le mie forme in quanto è questa la mia particolarità. Dalle foto mi  aspetto che non escano mai volgari, mi piacciono le foto artistiche di particolari che sprigionano emozioni. Per me e fondamentale trovare feeling con il fotografo per sentirmi a mio agio. Ci parlo e ci consultiamo sugli indumenti da usare nello shooting e sul genere di foto per trovare  la giusta sintonia”.

Qualche aneddoto particolare della tua attività di fotomodella. “Sono un tipo particolare e con molte iniziative. Se non trovo scenografie e fotografi adatti al genere di foto che voglio li lasci, perchè se c’è da organizzare voglio che le cose siano come vogliono,nei minimi particolari, sono molto esigente”.

Quando hai iniziato a posare? “Ho iniziato a posare qualche anno fa come fotomodella. Oggigiorno faccio la ragazza immagine o Pinup per i raduni automobilistici e tuning dove poso a fianco le auto un po’per divertimento e un po’ perché mi piaceva mettermi in mostra.  Ad un raduno mi fermò un fotografo, Riccardo Veronesi, e mi chiese se mi andasse di partecipare a <<modella per un giorno>> alla fiera di Ferrara e che gli avrebbe fatto piacere fotografarmi. Dopo averne parlato con Denis, il mio ex moroso, il quale mi incoraggiò nella scelta e mi aiutò molto nel decidere i vestiti e come propormi . Da quel momento mi buttai in questo meraviglioso mondo che non credevo ne potessi fare parte. All’inizio ero timida. Le prime volte non sapevo come gestire questa mia timidezza  ma per fortuna c’era con me Denis, sia fisicamente che  moralmente”.

Tanya Longobardo

Tanya Longobardo

Quali generi apprezzi di più e che cosa cerchi dalla fotografia? “I generi che apprezzo di più sono quelli che mi valorizzano come il Beauty e il Fashion, con ogni vestito particolare a partire da quello più sexy a quello più elegante. Da una fotografia mi aspetto che esprima il mio essere in quel genere che sto rappresentando, cercando di dare sempre il meglio di me stessa”.

Che cosa significa per te “essere una fotomodella? “Essere fotomodella significa per me stare dietro un obbiettivo ed essere valorizzata nel miglior del modo ed emozionando, in primis, il fotografo e chi vedrà in seguito la foto.  Farsi vedere come si è senza pregiudizi e solo con una costatazione del lavoro svolto se e piaciuto o meno, perché a me, farmi fotografare, mi piace molto”.

Cosa fai per mantenerti in forma, ovvero se sei sportiva e se fai qualche sport? “Purtroppo lavorando faccio fatica a fare attività fisica per il poco tempo che mi rimane ma cerco di avere una alimentazione regolare anche se mi piace mangiare. Diciamo che non e proprio un hobby ma mi piace molto ballare; mi rilassa e aiuta a smaltire”.

Qual è il piatto che ti piace di più e qual è il tuo rapporto con il cibo? “A me piace molto la pasta in qualsiasi modo e adoro i dolci. Il mio rapporto con il cibo e…. che mi piace molto mangiare e non mi privo di nulla, magari mangio tutto ma a piccole dosi e se un giorno esagero, il giorno dopo faccio la brava (sorride)”.

Quale consiglio daresti a una ragazza che volesse iniziare a fare la fotomodella? “Innanzi tutto se lo deve sentire e non deve essere obbligata da nessuno e per chi vuole iniziare,magari con un fotografo amico o cmq in compagnia con altre ragazze che magari all’inizio la possano aiutare e consigliare un po’ su tutto…e sentirsi se stesse e la cosa più importante.

Tanya Longobardo

Tanya Longobardo

Modella o fotomodella che conosci e alla quale ti ispiri? “Diciamo che non c’è una in particolare mi piace molto sfogliare i giornali di moda per vedere le modelle,e le attrici, e le showgirl, perchè ognuna di loro ha il suo modo di posare e da li prendo le cose che mi piacciono e provo a integrarle nelle mie esperienze facendole mie.

Quali sono i generi che preferisci? “Quelli che mi valorizzano, non ho un genere preferito diciamo che non mi piacciano i nudi, parchè una donna e bella anche vestita e non ha bisogno di spogliarsi per piacere, tanto dopo una volta che hai visto tutto e già finita,a parere mio, il vedo e non vedo attrae di più”.

Quale progetto fotografico ti piacerebbe realizzare e perchè? “Mi piacerebbe tantissimo realizzare uno stile manga dark perché sarebbe quello che mi rappresenta di più nel animo…”

Tanya Longobardo

Tanya Longobardo

Mi vuoi parlare delle fotografie fatte con le auto? La tua passione quando è nata. Che differenza c’è tra la fotografia fashion e la fotografia Tuning? “La  passione delle auto e nata sin da piccola.  Vivendo con mamma e due zii, uno di questi, lo zio Dody, era appassionato del tuning e della guida sportiva, dalla uno turbo, alla Punto gt, alla Saxò, che negli anni ha avuto mio zio Dody. Poi, a dispetto delle cose classiche che si fanno quando si è piccole bimbe, io giocavo con le macchinine non con le bambole e mio zio, in auto, mi prendeva sulle gambe e mi faceva muovere il volante. La passione era interna a me e poi mio zio confermò questa cosa. Uno dei miei primi ragazzi che ho avuto anche lui era appassionato di auto perciò iniziai a girare per i raduni al suo seguito. Lui aveva già la macchina e la cosa mi piaceva tantissimo ma mi piaceva ancora di più ammirarle e stargli vicino; era un mondo che mi prendeva troppo e non solo esteticamente ma anche perchè volevo sapere sempre come funzionavano i motori e le varie differenze che c’erano tra le auto”.

Tanya Longobardo

Tanya Longobardo

E poi cosa è successo? “Poi ho conosciuto Denis,  più grande di me e da anni impegnato in questo magnifico mondo chiamato Tuning che ti lascia sulla pelle i brividi e mille emozioni. Il suo club, per gioco, mi chiese di fare le foto nei loro raduni e mi lasciai convincere e, alla fine, in compagnia di un altra ragazza facemmo le prime foto: eravamo  entrambi giovani, lei era  più sveglia di me; con i tacchi o con le scarpe da tennis e gonna, ma comunque ci divertivamo tutti insieme a fare le foto tra amici. L’unico scopo era divertirsi. Poi nei vari raduni anche altre persone mi chiesero di iniziare a fare le foto per i loro raduni e ne fui felice perché si vedeva che piacevo per il mio modo di fare…e allora divenne quasi un secondo lavoro. Mi contattavano in molti e delle volte mi trovavo a non avere mai un week end libero, ma non mi interessava perché la cosa mi piaceva, ero in buona compagnia e con il mio amore Denis, campione italiano di Tunig con la sua 3000 gto ovvero <<Lady Violet>>, io ero felicissima e avevo tutto. Quello che ti ho detto è la storia dell’iniziazione al mondo del Tuning che tuttora continua. Tornando a noi, la differenza tra foto Tuning e foto fashion e che nelle foto Tuning noi modelle facciamo da cornice alle auto perché sono loro le vere attrazioni della giornata e delle foto noi le abbelliamo ma non le sovrastiamo. Invece, nelle foto fashion, siamo noi al centro dell’attenzione e bisogna catturare i nostri particolari”.

Grazie Tanya.

I credits delle fotografie appartengono ai relativi fotografi.  Le fotografie sono state fornite da Federica Pattacini – Tutti i diritti riservati – Email: nonsolomodanews@gmail.com

Modelle

Intervista con Federica Pattacini, giovane fotomodella reggiana con il gusto per la fotografia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Nonsolomodanews incontra Federica Pattacini. Federica è di Reggio Emilia, appassionata di fotografia, le piace mettersi in gioco di fronte all’obiettivo. Segno zodiacale scopione, Federica è molto gelosa di ciò che le appartiene ma è anche la ragazza con molti sogni nel cassetto che spera si realizzino.

Ciao ti vuoi presentare? “Ciao, sono Federica ho 18 e vengo da Reggio Emilia! Sono una ragazza che ama la fotografia ma soprattutto ama stare davanti alla macchina fotografica; non mi reputo una “Modella” magari lo fossi! Sono solo una come tante che ama fare foto. Sono alta 1.70 e sono una taglia 40/42 e porto 38/39 di scarpe e sono mora con gli occhi color marrone chiaro”.

Federica Pattacini

Federica Pattacini

Come sei di carattere? “Devo dire che ci sono lati del mio carattere che non mi piacciono molto! Essendo uno scorpione sono molto gelosa di ciò che mi appartiene e spesso dò molto per poi ricevere niente”.

Che cosa ti piace e che e cosa non ti piace? Mi piace stare con gli amici e amo stare fuori casa mi piace stare all’aria aperta sia in estate che in inverno. Una cosa che odio sono le doppie facce”.

Qual è il colore preferito? “Non ho un colore preferito mi piacciono un po’ tutti”.

“Qual è il tuo rapporto con gli animali? “Io amo gli animali anche se fra tutti preferisco i cani, infatti ne ho due, Chicco e Tiffany”.

Studi o lavori? “Ho smesso di studiare perché andavo a scuola per scaldare il banc. (Sorride)”.

Ci parli delle tue esperienze di modella e fotomodella? “E iniziato tutto nell’agosto del 2012. Mia mamma arrivò a casa e mi disse che c’era una sua amica parrucchiera che stava cercando una ragazza con i capelli lunghi mori allora mi portò in salone e fui  presa per fare queste foto che poi mi hanno portato a fare una sfilata in cui ho vinto e da li e iniziato tutto”.

936999_10200138025713551_1995837943_nChe cosa cerchi dalla fotografia? “Dalla fotografia non cerco nulla; per me e perfetta cosi com’è. La fotografia coglie quegli attimi in cui sei triste, felice, mentre piangi… Senza la fotografia non ci sarebbero i ricordi”.

Che cosa cerchi da un fotografo? “Che sappia comunicare con la modella. Che non sia solo li per scattare foto e basta secondo me si deve instaurare un bel rapporto dove la modella si possa sentire a proprio agio per far si che le foto escano belle”.

Che cosa cercano i fotografi da te?“Vogliono sempre che io sia me stessa durante un servizio fotografico”.

Quali sono i generi fotografici che preferisci e perché? “Quando i fotografi mi chiedono che tipo di foto vorresti fare ? Un po’ mi arrabbio (ride) perché dico sei tu il fotografo dimmi tu che foto devo fare poi però penso che posso decidere io e allora amo le foto diverse da solito non sò come spiegarlo.. Tipo foto all’aperto con -20gradi fuori oppure foto con i colori sul viso ecco foto strane e particolari”.

Federica Pattacini

Federica Pattacini

Hai qualche aneddoto particolare della tua attività di fotomodella da raccontare e in modo la tua partecipazione ai concorsi? “Oltre a fare servizi fotografici mi chiamano anche a fare delle sfilate se devo essere sincera ho sempre paura quando sfilo perché dentro di me ci sono mille pensieri tipo cosa pensa la gente di me in quel momento.. Se sto camminando bene ecc”

Chi è nella tua famiglia il tuo primo sostenitore/sostenitrice? “Mia mamma di sicuro! se non fosse stato per lei io non sarei nemmeno qui a parlare con voi

Quando hai iniziato a posare? “Un anno e mezzo fa per una rivista del mio paese”.

Quale progetto fotografico ti piacerebbe realizzare e perché? “Un sogno che ho da molto tempo sarebbe di posare in abito da sposa. Non sò perché ma e una cosa che vorrei fare fortemente. Forse perché vorrei sentirmi una “Principessa” come nelle favole almeno per un giorno”

Nonsolomodanews cerca di fare realizzare i sogni, ricordatelo.

Che cosa significa per te “essere una modella/fotomodella? “Io mi arrabbio quando le persone mi dicono ma tu sei una modella. No! Io non sono una modella. Io sono una persona come tutte che ama la fotografia. Non mi ritengo superiore a nessuno anche se ho questa possibilità dei servizi fotografici.. Però se fossi davvero una modella per me significherebbe girare il mondo conoscere le culture degli altri paesi. Sarebbe bellissimo”.

Federica Pattacini

Federica Pattacini

Hai frequentato corsi di modeling e portamento? “No niente di tutto ciò ho imparato tutto da sola e guardando dei programmi di moda e riviste”.

Pensi che un corso di portamento e posa sarebbe utile per la tua carriera di fotomodella? “Certo! Mi aiuterebbe a migliorare a parer mio e sempre meglio imparare qualcosa in più che fare una cosa fatta male”.

Cosa fai per mantenerti in forma, ovvero se sei sportiva e se fai qualche sport. “Ammetto che a me piace mangiare di tutto però chi bella vuole apparire un poco deve soffrire no?:) Io non faccio sport pero vado 3 volte a settimana in palestra”.

Hai degli hobby? “Si fare foto e stare insieme agli amici”.

A livello di cucina, qual è il piatto che ti piace di più “Penne al salmone”

Qual è il tuo rapporto con il cibo? “Perché e un piatto diverso dagli altri per me buonissimo e almeno una volta ogni 10 giorni lo devo mangiare”.

Qual è il tuo rapporto con il cibo? “Il mio rapporto con il cibo eh. Bella domanda.. Ogni giorno e una lotta continua con il mio fisico. Non mi riesco a vedere bella appena vedo una ragazza con un fisico perfetto sto male e mi chiudo in me stessa”.

Federica Pattacini

Federica Pattacini

Perché questo? “Perché forse non ho autostima.. Non mi rendo conto di quello che sono e dò troppa importanza alle parole della gente”

A nostro modesto parere sei molto bella e non dovresti avere sensi di colpa “Ti ringrazio per le belle parole”

Ti piace il vino e se si, ne hai uno in particolare? “No non mi piace il vino”.

Quale consiglio daresti a una ragazza che volesse iniziare a fare la modella/fotomodella? “Beh che deve essere se stessa. Non deve mai cercare di apparire qualcosa o qualcuno che non sei perché dalla fotografia poi si nota se un sorriso e sforzato se non si sta bene con stessi stessi e un altro consiglio e quello di crederci. Crederci sempre in quello che si fa”

Modella o fotomodella che conosci e alla quale ti ispiri? “Il mio idolo ? Beh ce ne sono due una Miranda la famosa modella di Victoria Secrect e l’altra e Tyra Banks”.

Se potessi cambiare città dove vorresti andare a vivere e perché? “Vorrei andare sicuramente via dall’Italia per cambiare un po’ aria. Vorrei andare in America e imparare di più sul mondo della moda e delle sfilate”.

Progetti per il futuro? “Nessuno. Sarà proprio il futuro a riservarmi delle sorprese belle o brutte che siano”.

Una frase su te stessa che meglio ti rappresenta. Non ce una frase che mi rappresenta. Però una frase che amo e <<Impara dai tuoi errori>> perché sono quelli che aiutano a migliorare”

Grazie Federica 

I credits delle fotografie appartengono ai relativi fotografi.  Le fotografie sono state fornite da Federica Pattacini – Tutti i diritti riservati – Email: nonsolomodanews@gmail.com

Modelle

Intervista a Beatrice Cerqueti, giovane modella e indossatrice di origini abruzzesi dalle idee chiare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nonsolomodanews incontra Beatrice Cerqueti, una giovane ragazza che desidera entrare nel mondo della Moda. Ringraziamo Beatrice per averci concesso questa intervista e auguriamo ai nostri lettori buona lettura.

1383437_223921704438424_1044366719_nCiao Beatrice ti vuoi presentare? “Salve mi chiamo Beatrice Cerqueti, sono nata a Chieti il 6 agosto 1996. Le mie misure sono 85 – 62 – 90, sono alta 1 metro e 81 cm e porto quaranta di scarpe. Ho gli occhi azzurri/verdi e i capelli biondi, a caschetto”.

Come sei di carattere? “Sono una persona abbastanza decisa e tenace e quando voglio qualcosa so applicarmi per raggiungerla”.

Sei una persona curiosa? “Si, mi interesso a tutto, nei campi più disparati: dalla letteratura alla scienza alla moda”.

Beatrice Cerqueti

Beatrice Cerqueti

Qual è il tuo colore preferito? Il blu”.

In una tua fotografia che cosa noti immediatamente? “L’espressività del viso”.

Pensi che un buon book fotografico sia importante ai fini lavorativi? “Si, penso che sia determinante, perché delle buone foto valorizzano la modella al massimo”.

Un fotografo ti ha vista su FB e ti propone di realizzare un book fotografico. Ti dice che ti mette a disposizione uno staff di persone per curarti la persona ed individuare i vestiti da usare per il book. La prima cosa che gli chiedi è quanto costa o dove puoi vedere i suoi lavori?  “Dove posso vedere i suoi lavori, prima di tutto”.

Quali sono i generi fotografici che preferisci e perché? “Alta moda, stile Vogue o affini, e foto con uno stile particolare, sempre improntate al fashion senza rinunciare all’eleganza”.

Beatrice Cerqueti

Beatrice Cerqueti

Quale progetto fotografico ti piacerebbe realizzare e perché? “Mi piacerebbe fare servizi fotografici redazionali per grandi riviste, mi piacciono in particolare il genere Dark, Punk o StreetStyle, e sarebbe fantastico fare foto per marchi di questo tipo”.

Hai qualche aneddoto particolare della tua attività di fotomodella da raccontare e in modo la tua partecipazione ai concorsi? “Non sempre avevo voglia di partecipare a concorsi o fare sfilate che ti occupano quasi tutta la giornata, ma in questi anni ho cambiato idea: quasi sempre si mangia e si beve bene”!

Quando hai iniziato a posare? “Quando avevo circa 15 anni”.

Hai frequentato corsi di portamento? “Si e mi sono serviti, ma credo di aver imparato di più con l’esperienza diretta sulle passerelle”.

Sei una perfezionista, pignola o sei tollerante con te stessa e con chi lavora per te? “Credo che ognuno debba fare il proprio lavoro al meglio, e non tollero chi invece considera i suoi doveri “alla buona”. Sia come modella, sia come studentessa, sono abbastanza rigida sotto questo punto di vista”.

Beatrice Cerqueti

Beatrice Cerqueti

Pensi che un corso di portamento e posa sarebbe utile per la tua carriera di fotomodella, anche sotto l’aspetto economico? “Ora come ora no, perché ho già un buon portamento e una buona posa e ho già fatto corsi in passato”.

Sei una sportiva? “Abbastanza, quando ho tempo”.

Quali sono i tuoi hobby? “Leggo romanzi e fumetti, scrivo, disegno, e suono il basso elettrico”.

Qual è il tuo rapporto con il cibo? “Non c’è un momento della mia vita in cui non abbia avuto fame”.

Piatto preferito? “Tutti. No, davvero, mi piace quasi tutto, ma se dovessi fare una scelta…lasagne (quelle della nonna)”.

Segui alcun regime alimentare? L’unico regime alimentare che seguo è quello dettato dal mio stomaco”.

Ti piace il vino? “Ovviamente si”.

Beatrice Cerqueti

Beatrice Cerqueti

Ti dico: Barolo, Chianti e Rapitalà sapresti abbinarli alle regioni di produzione? “Piemonte, Toscana, e l’ultimo lo collocherei in qualche regione meridionale… (Sicilia ndr).”

Modella o fotomodella che conosci e alla quale ti ispiri? “Cara Delavigne, semplicemente fantastica”.

Se potessi cambiare città dove vorresti andare a vivere e perché? “Mi piacerebbe spostarmi in tutte le città del mondo, ma in particolare vorrei vivere in paesi come Cina e Giappone”.

Progetti per il futuro? “Laurearmi in medicina e scoprire una cura contro l’idiozia umana”.

Ultima domanda, qual è il tuo rapporto con i denaro? Sei una che spende o sei una parsimoniosa? “Spendo solo per quello che serve e che mi piace, sotto questo punto di vista sono abbastanza parsimoniosa”.

Grazie Beatrice a nome mio e dei lettori di Nonsolomodanews!

I credits delle fotografie appartengono ai relativi fotografi.  Le fotografie sono state fornite da Beatrice Cerqueti – Tutti i diritti riservati – Email: nonsolomodanews@gmail.com

Modelle

Intervista a Marialessia Ale, una prof con la passione per la fotografia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Ciao Marialessia, ti vuoi presentare ai nostri lettori?Ciao mi chiamo Marialessia e sono nata a Salerno 30 primavere fa, sono alta 168 le mie misure sono 91-63-92,  porto il 39 di scarpe, sono bruna direi la classica mediterranea con gli occhi scuri.

Marialessia Ale

Marialessia Ale

Come sei di carattere?Mi ritengo una persona con un bel caratterino miele e fiele poteri definirmi, in effetti sono testarda e determinata ma anche sensibile, quest’ultimo punto è ben rappresentato dal mio rapporto con gli animali che amo tanto che me ne sono circondata fin da piccola, attualmente possiedo un bellissimo gatto persiano”.

Colore preferito? “Adoro il colore bianco simbolo di purezza ma anche il giallo espressione di solarità.

Pur non essendo una ragazzina, studi o lavori? “Lavoro ed ebbene si sono una prof… insegno lettere alle scuole medie e superiori ma come ben si capisce ho la passione per la fotografia ed ho iniziato non proprio prestissimo direi intorno ai 20 anni a fare la fotomodella, posando per vari servizi fotografici e ho partecipato anche ad un programma televisivo su una rete locale del salernitano”.

Che cosa cerchi dalla fotografia? “La fotografia mi permette di esprimermi. Mi piace posare perchè la sento come una forma di arte e questo cerco da un fotografo che mi diriga facendo uscire tutto ciò che ho da esprimere davanti ad un obiettivo”.

Marialessia Ale

Marialessia Ale

Quali sono i generi fotografici che preferisci?I generi che preferisco sono dal ritratto al fashion, ho anche fatto la modella di bodypainting. In famiglia sanno che è una passione e mi sostengono un po’ tutti”.

Sogno nel cassetto? “Un mio sogno nel cassetto è fare un servizio fotografico per una grande rivista o comunque avere delle foto su un giornale per capire il riscontro della gente nei miei confronti”.

Rapporto con il cibo? “Non faccio diete, vorrei ma poi inevitabilmente smetto perchè sono una buona forchetta e da buona campana adoro la pizza, mi fa impazzire anche la nutella e la mozzarella. Ho fatto ginnastica in passato, attualmente ballicchio in casa giusto cosi per tenermi in forma”.

Che rapporto hai con il vino? “Non sono amante particolarmente degli alcolici ma ogni tanto un bel bicchiere di vino non guasta come l’aglianico.

Marialessia Ale

Marialessia Ale

Se dovessi lasciare la tua città dove vorresti andare a vivere?Adoro la mia città Salerno ma sicuramente per l’interesse che ho per il mondo dello spettacolo potrei cambiarla solo con Roma, Bologna o Milano”

Ti ispiri a qualche modella? “Non mi ispiro a nessuno in particolare in quanto penso che ognuno di noi sia unico e spero di poter realizzare qualche progetto carino che mi veda protagonista”.

Cosa aggiungere ancora su di me? Oltre ad essere determinata testarda e sensibile a volte sono umorale ed egocentrica ma le persone che riescono ad entrare nelle grazie ci restano !! un ciaooooo enormeeeeeeeeeeee!!!

I credits delle fotografie appartengono ai relativi fotografi.  Le fotografie sono state fornite da Marialessia Ale – Tutti i diritti riservati – Email: nonsolomodanews@gmail.com