Monthly Archives

ottobre 2013

Modelle

Vania Vinci. Fotomodella per passione con la testa sul collo e i piedi ben piantati in terra

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nonsolomodanews incontra Vania Vinci, ragazza di Torino alla quale piace farsi fotografare. Vania si definisce: “una ragazza molto semplice e solare con una famiglia alle spalle stupenda che non mi ha mai fatto mancare niente”. Ha terminato gli studi regolarmente senza essere mai rimandata.  Ha preso il diploma di moda e costume e ha incominciato subito a lavorare.  Ama stare in mezzo alla gente e imparare qualsiasi cosa che possa sempre essere utile. La sua filosofia di vita è: “Vivere  giorno per giorno ogni cosa che faccio. Non mi butto mai giù alle difficoltà che la vita ogni giorno ci riserva”. Il suo motto?  <<Non smettere mai di sorridere!. Il mio ossigeno e forza? La mia famiglia>>. Che non sarà mai messa in secondo piano da me”.

1362758568180Ciao Vania ti vuoi presentare? “Ciao. Mi chiamo Vania Vinci, ho 26 anni e sono nata a Torino il 16 gennaio 1987. Ho i capelli lunghi biondi, occhi azzurri. Sono alta 160 cm.  Le mie misure sono: seno, una terza normale, vita 77 cm, fianchi 96cm e indosso le scarpe tra il n. 37 e il n. 38”.

Come sei di carattere? “Io ho un carattere molto deciso e forte e sono molto testarda ma amo sorridere sempre e comunque. Sono una ragazza socievole e amo l’educazione e il rispetto in primis. Mi reputo una ragazza molto sveglia difficilmente mi faccio mettere i piedi in testa da qualcuno 😉”.

Che cosa ti piace e che e cosa non ti piace? “Io odio la gente falsa, maleducata…con me , le persone così non vanno molto  d’accordo…soprattutto la gente seriosa mhmmm non mi piace… sorridere fa bene e trasmette gioia”.

Qual è il  tuo rapporto con gli animali? “Il mio rapporto con gli animali è bellissimo sono una cosa adorabile….. io ho 2 cani e sono la mia vita e non vedo mai l’ora di rientrare in casa e ricevere le loro coccole 🙂 … Animal i=meglio delle persone ;-)” .

Qual è il colore preferito? “I miei colori preferiti ne sono molti,ma in particolare mi piacciono i colori vivi, sgargianti….trasmettono allegria”.

Vania Vinci

Vania Vinci

Che cosa hai studiato? “9 anni fa ho preso il diploma di moda e costume e ho subito iniziato a lavorare come hostess di reception all’Intesa Sanpaolo di Piazza San Carlo di Torino”.

Ci parli delle tue esperienze di fotomodella? “Ho avuto esperienze cosi da fotomodella e devo dire che mi sono anche molto divertita…. Bell esperienze 🙂” .

Che cosa cerchi dalla fotografia? Dalla fotografia si potrebbero cercare tantissime cose come del tipo farsi notare…”..

Che cosa cerchi da un fotografo? Da un fotografo cerco la fiducia e serietà… Deve avere fiducia e contare su di me sempre venirci incontro e rispetto reciproco”.

Hai partecipato a concorsi di bellezza?Nessuna esperienza di questo genere e mi piacerebbe tantissimo farla…”

Vania Vinci

Vania Vinci

Chi è nella tua famiglia il tuo primo sostenitore/sostenitrice?. “Bhe ovvio in primis la mia famiglia (mia mamma, mio papà e mia sorella) e poi gli amici”

Quando hai iniziato a posare? “Da qualche annetto …… Ma per cose superflue niente d importante”

Quali sono i generi fotografici che preferisci e perché? “Non ne ho uno in particolare che preferisca. Bellissimo indossare capi di qualsiasi genere e stare in uno studio ed essere fotografata e fare più di uno scatto in diverse posizioni. Oltre che un possibile lavoro (quello della fotomodella) lo trovo divertente… Si…”.

Quale progetto fotografico ti piacerebbe realizzare e perché? “A me piacerebbe tantissimo essere la fotomodella di qualche marca o negozio. Il mio sogno? Vedere la mia immagine anche su un semplice catalogo… sarebbe una bella soddisfazione per me 🙂

Che cosa significa per te “essere una fotomodella? “Significa vivere delle bellissime esperienze ed emozioni, conoscere nuova gente e raggiungere sogni e soddisfazioni e magari obbiettivi…e poi siamo sinceri, a quale donna non piace essere al centro dell’attenzione :-)”.

Hai frequentato corsi di modeling e portamento? “Si, di portamento in una scuola a Milano frequentata per 2 mesi”.

Vania Vinci

Vania Vinci

Pensi che un corso di portamento avanzato sarebbe utile per la tua carriera di fotomodella?

“Tutto nella vita è utile. In qualche modo queste cose ti aiutano sempre a migliorarti”.

Cosa fai per mantenerti in forma, ovvero se sei sportiva e se fai qualche sport?

“Mi piace curarmi e non trascurarmi mai, ci tengo tanto alla mia immagine, ma per me stessa soprattutto. Mai trascurare la propria immagine maiiii 🙂 Quando ho del tempo libero mi dedico un po’ allo sport in generale”.

Hai degli hobby? “Il mio hobby? Shopping e curare la mia immagine …..siiii….. Mi piace mi piace mi piaceee….. Mi tira su di morale :-)”-

A livello di cucina, qual è il piatto che ti piace di più? “Io ne ho mille di piatti che mi piacciono…. Sono una buon gustaia, forse è più facile chiedermi cosa non mi piace 🙂 e la mia risposta sarebbe una sola : mi piace tuttoooo !!!”.

Qual è il tuo rapporto con il cibo? “Una sola frase: per me il cibo è vita!

Vania Vinci

Vania Vinci

Quale consiglio daresti a una ragazza che volesse iniziare a fare la fotomodella? “Di essere sempre se stessa e di mantenere la persona che è sempre stata…..”

Modella o fotomodella che conosci e alla quale ti ispiri? “A nessuna. Ognuno è se stessa e ognuna ha la propria personalità. Essere se stessi è la miglior cosa da fare”.

Ultima domanda, se potessi cambiare città dove vorresti andare a vivere e perchè? “Io non so se riuscirei a lasciare mai la mia città perché per me la mia famiglia è tutto , ma se proprio dovessi farlo preferirei Roma o Milano ….. Roma è bellissima …..adoro il caos 🙂

Una frase su di te che ti rappresenta? “Vania Vinci, persona umile, solare, seria, raggiante, scherzosa……e tanto sognatrice 🙂 ma sempre con la testa sulle spalle e i piedi per terra”.

Grazie Vania

 

Modelle

Natascia Guarnieri, fotomodella italiana con caratteristiche dell’europa dell’est e… gattina che si trasforma in pantera.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Natascia Guarnieri è una ragazza italiana con papà del Belpaese la mamma tedesco-ungherese. Un bel mix. Molto ironica e dalla battuta pronta, Natascia non è la tipica bellezza italica, anzi, le origini dei paesi dell’Europa centro-orientale sono evidenti. Ringraziamo Natascia per la sua cortesia ad incontrarci ed ecco quello che  ha voluto raccontare a Nonsolomodanews e ai suoi lettori.

Natascia Guarnieri - Ph. Bertoni

Natascia Guarnieri – Ph. Massimo Bertoni

Ciao Natascia, ti vuoi presentare? “Ciao Bruno, innanzitutto grazie mille per l’interesse nei miei confronti. Il mio nome è Natascia Guarnieri, sono nata a Voghera il 15 maggio 1984 e vivo in un paesello della provincia di Pavia. Mia madre  è tedesca-ungherese nata in Croazia e padre veneto. Sono alta, hmm hmm  direi bassa 166 cm :-), seno? Perché è un seno il mio?!? Comunque  75 cm, vita 62, fianchi 82 e scarpe 37. Ho 3 tatuaggi: uno alla caviglia, uno alla spalla e uno nella schiena. I miei capelli al momento sono neri (tinti) ogni tanto indosso le extension e ogni tanto a seconda delle richieste li tengo a lunghezza naturale. I miei occhi? Beh non hanno un colore fisso; cambiano a seconda del tempo e dell’umore. Ma principalmente sono verde/azzurro”..

Come sei di carattere? “Il mio carattere è molto particolare, mi considero una gattina che a volte si trasforma in pantera a seconda delle occasioni e di chi mi trovo di fronte. Sono molto pazzerella, come tutte le persone ho i miei alti e bassi. In passato ho sofferto di depressione, una depressione causata da terze persone. Questo problema me lo sono portato dietro per molti anni, circa la metà della mia vita….Ma ora dopo tante cadute, posso dire di essere RINATA! Questo anche grazie alla fotografia e a tutte le persone che mi sono state sempre vicine”.

Natascia Guarnieri

Natascia Guarnieri

Che cosa ti piace e che e cosa non ti piace, ovvero che detesti? Cosa mi piace? Beh le cose che mi piacciono sono tante sia a livello sociale che non. Ma ciò che amo di più in assoluto è la sincerità e l’umiltà nelle persone. Cosa non mi piace? La mancanza di rispetto e l’arroganza. Spesso odio il mio esser troppo sensibile verso gli altri”!

Qual è il  tuo rapporto con gli animali? “Il mio rapporto con gli animali? Beh amore puro,sono cresciuta in compagnia di cani, gatti, galline, conigli ecc. In questo momento possiedo 3 cagnolini e una micina che mi avevano abbandonato in cortile. Chi mi conosce sa che dormo con le mie 3  piccole palle di pelo: Drupy, Desy e Caly. Ho un letto matrimoniale molto comodo,ma io dormo nel divano con loro. Mi fanno sentire al sicuro 🙂“.

Qual è il colore preferito? “Il mio colore preferito è il blu elettrico”.

Ci parli delle tue esperienze di modella e fotomodella?  “Le mie esperienze sono varie, ho partecipato a concorsi di bellezza, ho fatto la comparsa per un film e una fiction Rai (terapia d’urto). Ho collaborato come coreografa a concorsi di bellezza della zona, ho partecipato come pubblico pagante per diverse trasmissioni. E ora sono circa 6 anni che mi dedico alla fotografia”.

Natascia Guarnieri

Natascia Guarnieri – Ph. Davide Vesentini

Che cosa cerchi dalla fotografia? “Nella fotografia cerco le emozioni,sia negative che positive. Le cerco a 360° amo dare emozioni attraverso gesti,guardi e amo percepire tutte le piccole e grandi cose che mi fa provare ogni volta che mi metto davanti a un obiettivo!”

Che cosa cerchi da un fotografo?  “Da un fotografo cerco come tutti il rispetto, la professionalità e che sappia tirare fuori la mia anima”!

Che cosa cercano i fotografi da te“Fortunatamente la maggior parte dei fotografi per cui ho lavorato cercavano la persona che è dentro me in primis, ovvero trasmettere nelle fotografie ciò che spesso non esce al di fuori nella vita normale di tutti i giorni. Con alcuni fotografi ho stretto un bellissimo rapporto di amicizia,mi sembra di avere una famiglia allargata,non sono fratelli di sangue…. Ma a livello umano mi danno tantissimo, tutto ciò che può dare un vero rapporto”!

Natascia Guarnieri

Natascia Guarnieri

Hai qualche aneddoto particolare della tua attività di fotomodella da raccontare e in modo la tua partecipazione ai concorsi? “Qualche mese fa ho deciso di affrontare la storia della mia vita; ho creato assieme a uno dei fotografi che stimo moltissimo e con i quali ho legato a livello umano… una sorta di foto-racconto dove io finalmente do libertà ai miei scheletri nell’armadio. Questo progetto non è ancora stato pubblicato e spero venga fatto a breve, il fotografo di questo progetto è Beppe Bisceglia, e la fantastica make up artist è Laura Laciniati. Una delle più famose nel mondo del trucco effetti speciali. Ha lavorato a fianco di moltissimi attori famosi ad Hollywood ed è una persona molto umile”.

Chi è nella tua famiglia il tuo primo sostenitore/sostenitrice?. “I miei più grandi sostenitori sono i miei genitori, è grazie a loro che ho intrapreso questo mondo! Mi hanno sempre aiutata in tutto, mi portavano avanti e indietro come una trottolami aspettavano per ore fuori dal set erano e sono tuttora una grande felicità per me”!

Quando hai iniziato a posare?  “Per gioco nel 2007”.

Natascia Guarnieri

Natascia Guarnieri

Quali sono i generi fotografici che preferisci e perché? “Io non ho un genere fotografico preferito,cerco di spaziare molto come generi. Poso per ritratto/beauty/fashion/glamour/nudo artistico ecc,cerco sempre in tutti gli stili che faccio di mantenere un po’ della mia personalità e di non essere mai volgare”!

Che cosa significa per te “essere una modella/fotomodella? “Modella/fotomodella io resto sempre la ragazza di un paesello che gioca a interpretare più ruoli, ma non perdo mai la mia personalità e il mio lato complicato 🙂

Quale progetto fotografico ti piacerebbe realizzare e perché? “Il progetto che volevo realizzare l’ho fatto da poco, come dicevo sopra è un foto-racconto della mia vita”!

Hai frequentato corsi di modeling e portamento? “Nel 2008 ho frequentato un corso di portamento e foto-portamento in un’agenzia a Milano, la Model & Talent. Ho conseguito l’attestato. Ma gran parte di quello che ho imparato fino ad oggi lo devo grazie alla pratica più che a loro”.

Pensi che un corso di portamento e posa sarebbe utile per la tua carriera di fotomodella? “Oggi come oggi non credo, perché sono davvero poche le scuole o le agenzie che possono offrirti una buona base. Credo sia meglio andare direttamente da chi stimi o comunque ha una certa esperienza nel settore che una persona ama”!

Cosa fai per mantenerti in forma, ovvero se sei sportiva e se fai qualche sport. “Cosa faccio? Beh al momento non sono sportiva, in passato la ero. Ora il mio unico sport è affogarmi di mangiare dalla mattina alla sera :-P”

Hai degli hobby? “Il mio hobby è la pesca, mi ha trasmesso questa passione mio padre”!

Natascia Guarnieri

Natascia Guarnieri – Ph. Massimo Tamiazzo

A livello di cucina, qual è il piatto che ti piace di più? Il mio piatto preferito è: la pasta al forno, ho iniziato a mangiarla quando avevo 4 mesi”

Qual è il tuo rapporto con il cibo? “Il mio rapporto col cibo è come quello con la fotografia,amore infinito”!

Quale consiglio daresti a una ragazza che volesse iniziare a fare la modella/fotomodella? “Non perdere mai la condizione nelle cose e di vivere e apprezzare ogni piccola cosa al meglio”.

Natascia Guarnieri

Natascia Guarnieri

Modella o fotomodella che conosci e alla quale ti ispiri? “La mia musa è Tilda Swinton, che oltre a essere una bravissima modella è anche una grande attrice”.

Ultima domanda, se potessi cambiare città dove vorresti andare a vivere? “Il mio sogno è quello di andare in Irlanda”!

Una frase che meglio ti rappresenta? “Ama senza confini tutto ciò che sei e che fai”!

“Grazie per la pazienza avuta nell’ascoltarmi e un abbraccio a tutti/e”.

Grazie a te Natascia

I credits delle fotografie appartengono ai relativi fotografi.  Le fotografie sono state fornite da Natascia Guarnieri – Tutti i diritti riservati – Email: nonsolomodanews@gmail.com

Shooting

JOHÀ: ARMONIA ED ESOTISMO NEGLI SCATTI DI ALEX CORSINO

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

a cura di Fabrizio Capra

Model: Johà  Fotografo: Alex Corsino Creator Project e Art Director: Fabrizio Capra

Model: Johà
Fotografo: Alex Corsino
Creator Project e Art Director: Fabrizio Capra

Simpatia e spontaneità contagiose: questa la prima impressione che si prova nell’incontrare Johà. L’occasione l’ho avuta nelle scorse settimane grazie all’amico fotografo Alex Corsino. Ancora una volta è stata la Cascina Smeralda, azienda agricola e agrituristica, a Pontestura, nell’alessandrino, testimone, come location, di uno shooting di ottima levatura, i cui protagonisti sono stati, appunto, la modella originaria di Santo Domingo, Johà, e il fotografo di Mortara, ma torinese di origine, Alex Corsino. Johà ha dimostrato una splendida capacità interpretativa, ha saputo usare il suo corpo con molta armonia, apprendendo e mettendo in pratica i consigli e le indicazioni sempre precise di Alex. Anche se ci troviamo davanti ai primi shooting della ragazza dominicana e si evidenziano spazi per significativi miglioramenti, Johà si è mossa bene e in modo convincente pensando allo sviluppo futuro della sua attività di modella e questo servizio in stile glamour ci ha permesso di scoprire questa sua duttilità. L’espressione del viso enigmatica sa vivere metamorfosi che si adattano alle svariate pose che le vengono proposte, il tutto supportato da un corpo, dal sapore profondamente esotico, sinuoso ed equilibrato. Johà è sicuramente una ragazza misteriosa che sa svelarsi poco alla volta e in grado di ripagare la creatività del fotografo.

Model:  Johà  Fotografo: Alex Corsino Creator Project e Art Director: Fabrizio Capra

Model: Johà
Fotografo: Alex Corsino
Creator Project e Art Director: Fabrizio Capra

Alex Corsino, decisamente pignolo, è sempre attento alla ricerca del giusto equilibrio di tutti gli elementi che compongono il set e che devono essere sistemati in modo corretto al fine di ottenere lo scatto voluto. Alex manifesta sempre un’ottima capacità intuitiva e sa, sul set, come posizionare in modo perfetto la modella affinché la foto immaginata risulti fin dall’inizio quella giusta. Sempre corretto, è una garanzia per la modella che lavora con lui, la garanzia di posare in un ambiente rilassato e professionale.

Modelle

Lis Bruna Kedma. Giovane modella di origini brasiliane che sa il fatto suo e sa dove vuole arrivare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Lis Bruna Kedma è una modella italo brasiliana molto giovane essendo nata nel 1997. Modella con alle spalle già molte sfilate e ottimo risultati ai concorsi di bellezza, recentemente ha sfilato per Valeria Marini alla Milano Fashion week. Appassionata di Basket, ha le idee chiare di come dovrebbe essere la sua vita… “un mix tra grande giocatrice di basket, modella di nome e chirurgo di fama mondiale”. Ringraziamo la mamma Nassara per averci dato la possibilità di intervistare la figlia ed ecco a voi, lettori di Nonsolomodanews, l’intervista con Lis.

Grazie Lis, ti vuoi presentare ai nostri lettori? “Ciao, mi chiamo Lis Bruna Kedma, ho 16 anni, abito a Battipaglia (SA), sono nata il 4 maggio 1997 a San Paolo del Brasile. Essendo italo-brasiliana sono una persona molto allegra, divertente, mi piace stare in mezzo alla gente ma sono anche molto testarda e determinata a raggiungere i miei propri obiettivi” .

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Abbiamo visto le tue fotografie ma ci dici quali sono le tue misure? “Le mie misure sono 88-62-92, sono alta 180 cm , calzo una scarpa misura 40/41. Il colore dei capelli è castano chiaro e ho gli occhi di colore castani”.

Come sei di carattere? “Come ho detto prima, mi ritengo una persona divertente, allegra, testarda e determinata, ma anche sincera, sensibile ma allo stesso tempo forte anche se non lo dimostro”. (sorride)

Che cosa ti piace? “Mi piace godere sempre di buona salute, mi piace l’amicizia, la moda, lo sport, leggere un bel libro e vedere un bel film”.

…e cosa non ti piace? “Non mi piace la falsità, la bugia ma soprattutto l’invidia, perché penso che il mondo sia talmente grande che ognuno possa avere il suo spazio  e non c’è bisogno di cercare di essere migliore degli altri”.

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Qual è il colore preferito? “Mi piacciono il colore verde e rosa”.

Qual è il  tuo rapporto con gli animali? “Direi che ho un bel rapporto, amo gli animali! Se potessi la mia casa sarebbe uno zoo”.

Tu sei giovanissima oltre a lavorare con la moda che cosa fai? “Studio, faccio il terzo anno del liceo scientifico”.

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Che cosa vorresti fare da “grande”, ovvero dopo che hai terminato di posare e sfilare? “Tre sono i miei obiettivi: diventare una grande modella, perché sin da piccola ho sempre sognato di entrare nel mondo dello spettacolo; una giocatrice di pallacanestro, perché ho praticato tanti sport diversi, ma non mi sono mai innamorata cosi tanto come mi sono innamorata della pallacanestro; e di diventare un bravissimo chirurgo plastico, perché amo la perfezione. Un insieme perfetto secondo me”.

Cosa cerchi da un fotografo e più in generale che cosa cerchi dalla fotografia? “Da un fotografo cerco soprattutto la serietà, la professionalità, il rispetto e l’ispirazione. Che mi faccia sentire a mio agio.  Mi piace quando un’immagine dice qualcosa di interessante. Mi piacciono foto che combinano azione, luogo e personaggio… Catturare l’azione e positivo. Combinare questi diversi aspetti può risultare un ottimo lavoro”.

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Che cosa cercano i fotografi da te? “Dipende molto dal genere di foto che si deve fare, ma di solito loro cercano da me  la mia complicità, pazienza, professionalità, fisicità e serietà. Penso che se ognuno fa il suo lavoro come si deve, ne esce un bel lavoro”.

Chi è nella tua famiglia il tuo primo sostenitore/sostenitrice? “Senza dubbi, i miei genitori sono i miei primi sostenitori, senza di loro non sarei arrivata dove sono arrivata fino ad oggi”.

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Quando hai iniziato a posare? “Ho iniziato a posare quando avevo 8 anni”.

Quali sono i generi fotografici che preferisci e perché? “In genere ritratti, difficilmente di soggetti in posa quasi sempre in atteggiamenti naturali e spontanei. Paesaggi o comunque qualunque cosa che attiri la mia attenzione”.

Quale progetto fotografico ti piacerebbe realizzare e perché? “Posare per i grandi marchi come Dolce&Gabbana, Armani, Dior, Channel… e fare un servizio fotografico per Vogue”.

Che cosa significa per te “essere una modella/fotomodella? “Come ti ho già detto prima, ogni bambino ha un sogno, e il mio era quello di diventare una modella, ciò significa realizzare il mio sogno da bambina, ogni volta che salgo sulla passarella sento un brivido che attraversa ogni singola parte del mio corpo, è una sensazione meravigliosa, in quel momento mi sento LIS KEDMA…”.

Hai frequentato corsi di modeling e portamento? “No, mia mamma è la istruttrice, se so qualcosa è tutto grazie a lei”.

Hai degli hobby? “Si, mi piace molto andare a cavallo, giocare a basket e  viaggiare”.

A

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

livello di cucina, qual è il piatto che ti piace di più? “Cos’è meglio di un piatto di pasta con sugo fatto dalla nonna? Oppure la lasagna appena sfornata preparata dalla mamma solo per te”?

Qual è il tuo rapporto con il cibo? “Direi che abbiamo un rapporto molto intimo, si amo diventati migliori amici in così poco tempo”. (sorride)

Ti piace il vino? “No, sono astemia”.

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Modella o fotomodella che conosci e alla quale ti ispiri? “Gisele Bundchen e Adriana Lima sono le mie preferite”.

Tu hai partecipato a concorsi di bellezza. Che cosa ti offrono e qual è la sensazione che provi quando sali in passerella? “Sisi, ho partecipato a dei concorsi di bellezza. Mi offrono visibilità e servono anche da esperienza. La sensazione che provo quando salgo in passerella è indescrivibile, sento qualcosa dentro di me più forte di qualsiasi altra cosa, di solito sono una persona chiusa e timida, invece quando sto sulla passerella tutto questo sparisce”.

Hai da fare qualche ringraziamento?  “Ringrazio in primo posto Dio per essere sempre stato vicino a me, i miei genitori che hanno sempre creduto in me, la mia famiglia e tutti coloro che credono in me, nel mio potenziale”.

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Lis Kedma Ph. Michele Stabile

Hai una frase che meglio ti rappresenta? “La frase che mi rappresenta meglio è <<Chi desidera vedere l’arcobaleno, deve imparare ad amare la pioggia>>”.

Grazie Lis a nome mio e dei lettori di Nonsolomodanews

I credits delle fotografie appartengono ai relativi fotografi.  Le fotografie sono state fornite da Nassara Kedma – Tutti i diritti riservati – Email: nonsolomodanews@gmail.com

Modelle

Nonsolomodanews incontra Sofia Ercolani, una fotomodella rossa ramata…

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Sofia Ercolani è una giovane ragazza romagnola alla quale piace fare la fotomodella e che si fa notare per i capelli rossi (ramato, come piace dire lei). Adora  il calcio (tifosissima del Cesena) ha l’hobby per il make e il nail art. Nonsolomodanews l’ha notata in alcuni servizi fotografici pubblicati su Aspiranti Fotomodelle ed ecco qui di seguito l’incontro con Sofia. Buona lettura!

Sofia Ercolani

Sofia Ercolani

Ciao Sofia, ti vuoi presentare? “Ciao a tutti mi chiamo Sofia Ercolani sono nata il 17 febbraio del 1998 a Cesena. Entrambi i miei genitori sono Romagnoli, ho un fratello di 10 anni che si chiama Manuel. Ho gli occhi verdi/marroni e i capelli di un colore particolare forse…ramato. Non sono una modella/fotomodella professionista, una di quelle iscritte a sfilate o agenzie di moda particolari, ma ho scoperto che mi piace posare.”

Come sei di carattere? “Mi ritengo una ragazza molto sensibile e disponibile, sempre pronta ad aiutare chi ha bisogno, allegra  e molto spesso testarda. MAI orgogliosa e con la voglia di aver sempre ragione e ottenerla a tutti i costi.”

Sofia Ercolani

Sofia Ercolani

Che cosa ti piace in generale e che e cosa non ti piace? “Mi piace conoscere nuove persone e metterle a loro agio con la mia semplicità, cerco di dare il massimo a chi lo merita. In generale adoro fare nuove esperienze, provare qualcosa di nuovo . Amo la semplicità , odio la falsità e l’incoerenza”.

Qual è il  tuo rapporto con gli animali? “Bhè, sicuramente non mi ritengo un’amante degli animali ma porto loro rispetto! Mi piacciono però i gatti e adoro i delfini”

Qual è il colore preferito? “Mi piacciono tutti i colori in particolare il rosso, perché provoca energia e il verde perché è un colore luminoso e da un impressione di leggerezza”

Tu vai a scuola, che cosa stai studiando? “Frequento la scuola per segretaria d’azienda”.

Che cosa vorresti fare da “grande”? “Forse è presto per sapere chi vorrò essere, diventare  o quale strada prendere  in questo mondo incerto… Vivo solo ogni giorno come fosse l’ultimo, sperando che la vita abbia in servo molte cose piacevoli per me”.

Ci parli delle tue esperienze di modella e fotomodella?  “In realtà non ho molto da dire, sono ancora alle prime armi . Ho fatto alcuni servizi fotografici e un concorso per un calendario alla quale sono passata e a breve ne farò un altro”.

Sofia Ercolani

Sofia Ercolani

Che cosa cerchi da un fotografo e che cosa cerchi dalla fotografia? “Da un fotografo cerco complicità e simpatia, questo per ottenere un lavoro migliore e per far si che io sia del tutto me stessa. Secondo me il fotografo deve mettere davvero tanta passione nel proprio lavoro, serietà e rispetto prima di tutto ”

Che cosa cercano i fotografi da te? “I fotografi da me cercano: semplicità, sensualità e eleganza ma mai volgarità”.

Quando hai iniziato a posare? “Ho iniziato a posare l’estate passata”.

Quali sono i generi fotografici che preferisci e perché? “I servizi fotografici che preferisco sono senza dubbio quelli all’aperto soprattutto in mezzo alla natura.  Mi fanno sentire a mio agio serena e libera”.

Sofia Ercolani

Sofia Ercolani

Quale progetto fotografico ti piacerebbe realizzare e perché? “Mi piacerebbe realizzare un progetto fotografico con abiti da sposa”

Che cosa significa per te “essere considerata una fotomodella? “Essere considerata fotomodella mi fa sentire davvero me stessa,  mi permette di mettere in mostra le mie qualità. Mi sento molto femminile e nello stesso contempo forte. Accetto anche i miei difetti. Sopratutto mi diverte”.

Cosa fai per mantenerti in forma, ovvero se sei sportiva e se fai qualche sport? “Frequento ogni tanto la palestra, ma nello specifico non faccio nulla di che”.

Ti piace qualche sport in particolare? “Mi piace molto il calcio, forse è l’unico sport che davvero mi interessa. Mi trasmette una grinta pazzesca, fin da piccola vado allo stadio, è una passione che mi ha trasmesso mio babbo. Non rinuncerei mai alla mia squadra del cuore, il Cesena”.

Hai degli hobby? “Mi piace tutto quello che è make up e nail art, ma andare allo stadio è il mio hobby preferito senza dubbio.”

Sofia Ercolani

Sofia Ercolani

A livello di cucina, qual è il piatto che ti piace di più? “Essendo Romagnola amo la mia cucina, abbiamo dei piatti favolosi . Ma la tagliata è il mio piatto preferito”.

Qual è il tuo rapporto con il cibo? “Da buona romagnola il rapporto con il cibo è, diciamo, buono ma amo i dolci”.

Chi è nella famiglia il tuo primo sostenitore o la tua prima sostenitrice? “ Mio babbo, una persona fantastica a cui devo tutto, se ora sono così è principalmente grazie a lui che ha sempre creduto in me e mi ha cresciuta insieme a mia mamma con dei veri valori.”

Sofia Ercolani

Sofia Ercolani

Quale consiglio daresti a una ragazza che volesse seguire le tue orme di fotomodella? “Sicuramente di mettersi in gioco senza paura di  “ non arrivare”  ma prendere il tutto come un gioco, un’occasione per divertirsi. Io sono una ragazza molto timida e riservata… Mi è capitato spesso di non credere  nelle mie capacità e ci stavo davvero male, infatti ho iniziato a fare alcuni book  per  stare meglio con me stessa e accettare tutto di me. Queste esperienze mi hanno fatto aprire molto caratterialmente . Ragazze fate vedere chi siete e non abbiate paura dei giudizi altrui, mostrate femminilità e siate sempre voi stesse”.

Modella o fotomodella che conosci e alla quale ti ispiri? “Sinceramente a nessuna in particolare”

Ringrazio di cuore Nonsolomodanews per questa opportunità , un grazie speciale va alla mia famiglia che mi ha sempre accompagnata in queste nuove avventure.

Grazie Sofia

Cantanti

Intervista con la cantante bolognese Cristina Cremonini, impegnata nella campagna contro la violenza sulle donne.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Nonsolomodanews incontra una giovane ma già affermata cantante, cantautrice e presentatrice bolognese, Cristina Cremonini (conosciuta anche come Live Music). Laureata in scienze della Comunicazione, la dottoressa Cristina si definisce “Ambiziosa, Appagante, Creativa,  Emozionante,  Gratificante,  Passionale” Ha la passione per la lettura e lo sport. Pratica il fitness.  In questo periodo sta seguendo un progetto che le sta particolarmente a cuore ovvero una campagna contro la violenza sulle donne. Ha pubblicato il brano Stalking dedicato alla campagna contro la violenza che subiscono le donne.

Cristina Cremonini

Cristina Cremonini

Ciao Cristina, grazie per la tua disponibile e cortesia ad incontrarci ci vuoi dire chi è Cristina Cremonini? “Cristina è una cantante e presentatrice bolognese”.

Quando hai capito che fare la cantante professionista era la tua “strada”? “Inizialmente seguendo la pura e semplice passione governata dalle emozioni che la musica mi trasmetteva. Con il tempo la voglia di perfezionarsi e migliorarsi scaturiva prepotentemente in me. Così giorno dopo giorno, anno dopo anno, il canto è diventato parte integrante della mia vita e della mia professione”.

Che generi di studi hai fatto per diventare cantante? Sarebbe meglio rivolgermi la domanda al presente: ho seguito lezioni di perfezionamento e tecnica vocale che tutt’ora frequento da una bravissima cantante melodica. La capacità di un cantante oltre il buon utilizzo della tecnica vocale e quella di suscitare emozioni durante l’esecuzione di un brano fondendosi con la melodia, interpretando il testo della canzone, ogni singola parola, pausa, respiro. . . Ecco perché trovo sia importante un minimo di competenza attoriale. La tecnica senza cuore ed interpretazione risultano una fredda perfezione. Meglio, a mio avviso, un esecuzione “sporca” e sentita”. “

Tu oltre ad essere cantante sei anche una presentatrice. Che cosa le unisce? “Le caratteriste che ho elencato poc’anzi. Tecnica vocale, una piacevole e corretta dialettica e TANTA passione”.

Cristina Cremonini a Veline 2012

Cristina Cremonini a Veline 2012

Ci vuoi raccontare la tua esperienza a Veline come è nata? “Da un semplice provino. Inizialmente online. La redazione mi ha ricontattata dopo la prima selezione e ho pensato fosse utile per la mia professione proseguire le selezioni, presentandomi in qualità di cantante. La visibilità è stata altissima. Il caso vuole (purtroppo) che nello stesso periodo venne a mancare un amatissimo e famosissimo artista bolognese. Da li nasce l’idea di interpretare il brano Caruso in memoria di Lucio Dalla e per la sua amata Bologna (città in cui vivo)”.

Cristina Cremonini

Cristina Cremonini

Ritornando al canto, tu sei solo cantante o sei anche autrice dei tuoi testi? “Sono cantante per la maggior parte dei miei inediti. Attualmente sto collaborando alla composizione dei testi con mio padre (musicista e autore)”..

Hai qualche cantante donna alla quale ti ispiri nelle tue interpretazioni canore? Amo particolarmente Barbra Streisand e generalmente tutte le cantanti che uniscono musica e recitazione. Alcuni suoi brani sembrano addirittura “parlati”

Prossimi impegni professionali? “Sto lavorando al videoclip del mio nuovo inedito Stalking contro la violenza sulle donne e il femminicidio. Progetto particolarmente delicato ma fortemente sentito. Inoltre a breve uscirà in diretta televisiva in onda sul canale 210 il nuovo programma da me condotto “Tendenze”. Trasmissione giovane che vede protagonista la moda e i trend del momento. L’unione di attualità e notizia in chiave dinamica e altamente moderna”.

Cristina Cremonini

Cristina Cremonini

Maggiori eventi dell’ultimo anno ai quali ha partecipato Cristina Cremonini

Dicembre 2012: intrattenimento cena aziendale giocatori Spal calcio Ferrara presso Kleb

24 Agosto 2012 partecipazione al programma Veline dove ho interpretato il brano Caruso

Settembre 2012 presentatrice del Concorso Bella d’ Italia a Bologna (di cui la sigla di mia composizione).

Ottobre presentatrice e cantante per l’evento Miss Provincia e Miss Carlino presso il Top Park Hotel, Bologna.

Ottobre 2012 alle ore 1430 in onda il video del mio brano inedito Bella d’ Italia sul Canale 170 Sky.

1306673119Novembre 2011 Intrattenimento musicale e canoro presso il Grand Hotel Baglioni durante l’evento Ciocco Show Bologna

Giugno 2012 Intrattenimento canoro e presentatrice durante il WDW motoraduno mondiale Ducati a Misano Adriatico

Agosto 2012: Presenza canora durante l’evento nazionale Miss Grand Prix.

Dicembre 2012: Evento Canoro Natalizio in occasione dell’evento BMW Bologna presso l’Hotel Savoia.

Dicembre 2012:Cantante presso Teatro delle Celebrazioni Bologna in occasione del Costipanzo Show, spettacolo comico   di cui i maggiori esponenti Giuseppe Giacobazzi (Zelig) e Duillio Pizzocchi.

Anno 2013:  Esibizioni canore al Costipanzo Teatro Tivoli Via Massarenti, Bologna

25-30 Luglio 2013:  Cantante Ufficiale della Manifestazione Mondiale di ciclismo  6 Giorni delle Rose con la partecipazione di Annalisa Minetti

Settembre 2013: ospite a Radio Italia Anni 60 in compagnia di Duilio Pizzocchi e Paolo Cevoli (Zelig)

5 Ottobre 2013: cantante ufficiale per la serata di Gala della Comunità Europea presso il Green Park Hotel, Bo

Impegni in corso e futuri

Attualmente conduttrice del programma televisivo Tendenze (creatrice e cantante della sigla televisiva) in onda su D.TV canale 210.

Impegnata alla realizzazione del videoclip del nuovo inedito Stalking contro la violenza sulle donne e il femminicidio.

27 Novembre 2013: cantante in occasione dello spettacolo teatrale IMU italiani mazzette e uomorismo regia Pardo Mariani  Teatro Alemanni Bologna

Modelle

Nonsolomodanews incontra… Jolanda Caputo “Miss Nonsolomodanews 2013

Ciao Jolanda, ti vuoi presentare? “Mi chiamo Jolanda Caputo e sono nata a Taranto il 22 luglio 1995. Sono alta un metro e 69 centimetri, ho i capelli castani e gli occhi castani e peso 51 chili”

Tu sei una studentessa? “Si, sono al 5° anno di grafico pubblicitario”.

Mi dici un po’ delle tue passioni? “Io ho tante passioni la moda il make up cucinare ballare cantare la grafica”

Tu sei giovanissima, quando hai iniziato a sfilare? Ho iniziato a sfilare 3 anni fa con l’agenzia fashion up”

Che cosa significa per te “essere una modella/fotomodella? “Penso che modella e fotomodella non significhi solo essere belle ma oggi bisogna anche saper ballare cantare e recitare e questo lo si può notare anche dai concorsi. Prima le ragazze dovevano solo sfilare mentre oggi le mettono alla prova le fanno ballare cantare e parlare e mi sembra giusta come cosa e poi penso anche che essere modella o fotomodella non significa essere eccessivamente magre come si vede in tv, alle sfilate di alta moda ma, una donna a prescindere che faccia parte del mondo dello spettacolo o meno, può essere bella anche con delle forme e qualche chilo in più un esempio è la Sofia Loren donna formosa e bellissima”.

_MM03714

Jolanda Caputo – Ph. Mauro Montaquila Foto Fashion Studio

In conclusione, quale consiglio daresti a una ragazza che volesse iniziare a fare la modella/fotomodella? “Quello che consiglio alle ragazze è di realizzare i propri sogni ma di aprire gli occhi perché non tutte le agenzie lavorano con trasparenza professionalità e in giro c’è gente che finge di essere agente di moda o di avere contatti con agenzie importanti e invece i loro scopi sono altri…Per fortuna io ho trovato la fashion up e la fotomodella italiana di cui fanno parte solo persone oneste…”.

Grazie Jolanda